Indagine

DIDASCALIE dossier



Indagine sui lettori di "DIDASCALIE"
rivista della scuola trentina
a cura di Carlo Buzzi
  

7. DIDASCALIE dossier

Oltre alla rivista Didascalie, un altro prodotto editoriale che affianca il mensile è Didascalie dossier; i due numeri pubblicati sono stati distribuiti a tutti i lettori della rivista. Si è dunque indagato sul livello di lettura distinguendo tra il primo dossier, dedicato alle nuove tecnologie a scuola, e il secondo, uscito dopo il convegno sulla Qualità della scuola trentina. La distinzione tra i due dossier si è rivelata non particolarmente significativa avendo entrambi ottenuto gli stessi livelli di lettura che, comunque, si rivelano molto inferiori rispetto a Didascalie informa.
 
Un lettore ogni 10 ha letto quasi completamente i dossier, il 35-40% ha letto solo qualche articolo, il 23-27% li ha solo sfogliati, Se ne deduce che un intervistato su 6 non li ha letti e circa uno su 10 dichiara di non averlo ricevuto.
 
Tab.11. – Lettura di Didascalie dossier (%).

 
letto quasi tutto
letto solo qualche articolo
solo sfogliato
non letto
non ricevuto
Strumenti per crescere: nuove tecnologie a scuola
10,4
40,5
23,1
16,2
9,9
La scuola trentina: contributi per un confronto
11,2
35,0
26,9
17,8
9,1



Riferendoci al tasso di lettura possiamo suddividere in cinque categorie i libri in oggetto (cfr. Tab.12):
 
- Oltre il 40% di lettori : troviamo la prima pubblicazione della collana Il contratto in tasca, che ha avuto evidentemente un successo notevole per la sua diretta implicazione con la professione docente e il suo carattere universalistico;
 
- Tra il 20 e il 25% di lettori : si collocano in questa categoria una ristampa di successo – Percorsi di storia trentina – e il quinto rapporto del Comitato provinciale di valutazione del sistema scolastico – Oltre la qualità diffusa – che aveva dato luogo al convegno e ad un successivo numero di Didascalie dossier;
 
- Tra il 15 e il 20% di lettori : sono presenti tre volumi, uno dei quali riferito direttamente ad un tema di attualità – L’autonomia in cammino – e gli altri due a problematiche di grande interesse per la scuola, ovvero alla disabilità – Arcipelago handicap – e a una metodologia per misurare e controllare le situazioni di disagio nella scuola elementare – Capire il disagio.
 
- Tra il 10 e il 15% di lettori : due sono i titoli con questa diffusione: Lingue straniere verso l’Europa e La scuola in codice;
 
- Sotto il 10% di lettori : si situano i rimanenti cinque volumi: Viaggio nelle letterature straniere di Otto e Novecento, Non ci resta che piangere (ristampa), Mediare parole mediare significato, Le prospettive dell’educazione in età adulta, Una sedia il mare, alcuni dei quali a forte valenza specialistica.
 
In media ogni lettore ha letto un paio di libri, tuttavia la distribuzione è assai disomogenea presentando un’alta variabilità: il 41,9% non ne ha letto nessuno, il 13,4% uno solo, l’11,4% due, il 24,6% da tre a cinque libri, l’8,7% più di cinque.
 
La variabilità si riflette anche all’interno dei target che individuano la collettività dei lettori: nella figura 8 sono rappresentate le medie dei libri letti per categoria professionale e può essere osservato come tra i dirigenti scolastici tale media è molto alta (più di 4 volumi). Nel complesso gli insegnanti delle scuole dell’obbligo e superiori mostrano livelli di lettura più accentuati di tutte le altre categorie.
 
Ritornando alla tabella 12, nella seconda colonna si illustrano i risultati della valutazione –in termini di utilità – operata da coloro che avevano avuto modo di leggere ciascun libro. Il gradimento è particolarmento elevato, basti considerare che il titolo che ha avuto meno successo ha riportato il 78% di giudizi positivi. All’apice della valutazione, con percentuali di utilità riconosciuta che superano il 90% dei lettori, troviamo una serie di titoli, nell’ordine: Mediare parole mediare significato, Viaggio nelle letterature straniere di Otto e Novecento, Capire il disagio, Il contratto in tasca, Lingue straniere verso l’Europa, Percorsi di storia trentina, Arcipelago handicap, La scuola in codice e L’autonomia in cammino.


 
Data pubblicazione:

25/01/2007