Esami di abilitazione professionale di acconciatore

Abilitazione all'attività autonoma di acconciatore

Date svolgimento esami:
23 settembre 2019 prova pratica c/o Istituto Pertini (TN)
24 settembre 2019 colloqui orali c/o Dipartimento Istruzione e Cultura
25 settembre 2019 colloqui orali c/o Dipartimento Istruzione e Cultura

AVVISO calendario prova pratica

Per esercitare l’attività di acconciatore è necessario conseguire un’apposita abilitazione professionale previo superamento di specifico esame. Per ogni sede dell’impresa dove viene esercitata l’attività di acconciatura deve essere designato almeno un responsabile tecnico in possesso dell'abilitazione professionale che può essere il  titolare, un socio partecipante al lavoro, un familiare coadiuvante o un dipendente.

Requisiti per  l’accesso all'esame

Qualifica professionale e corso di abilitazione pratico oppure diploma provinciale di formazione professionale nel settore acconciatura, come da seguenti percorsi, alternativi fra loro:

  •  qualifica professionale in esito al corso triennale di formazione professionale, seguito da corso di     abilitazione i contenuto prevalentemente pratico della durata di 400 ore;
  •  qualifica professionale in esito al corso triennale di formazione professionale, seguito da diploma provinciale i formazione professionale nel settore acconciatura, qualora il IV anno consenta l’acquisizione delle medesime competenze previste   in  uscita dai percorsi di abilitazione;
  • qualifica professionale in esito al corso biennale di formazione professionale, seguito da corso di abilitazione di contenuto prevalentemente pratico della durata di 740 ore

Esperienza lavorativa e corso di abilitazione teorico, come da seguenti percorsi, alternativi fra loro:

  •  periodo lavorativo della durata di tre anni in qualità di dipendente qualificato, socio attivo o collaboratore familiare presso impresa di acconciatura, seguito da corso di abilitazione professionale della durata di ore 550 di contenuto prevalentemente teorico
  • completamento di un periodo di apprendistato, presso impresa di acconciatura, ai sensi della legge n. 25/1955, della durata prevista dai contratti di categoria, seguito da periodo lavorativo della durata di un anno in qualità di dipendente qualificato, socio attivo o collaboratore familiare, seguito dal corso di abilitazione professionale

Qualifica professionale in esito ad un percorso di formazione professionale di durata almeno biennale
Seguita da un periodo lavorativo della durata di un anno in qualità di dipendente qualificato, socio attivo o collaboratore familiare presso impresa di acconciatura

Qualifica professionale di acconciatore in esito al corso triennale di formazione professionale
Conseguita in qualità di candidato privatista e in possesso di un diploma quinquennale di scuola secondaria superiore seguito da corso di abilitazione di contenuto prevalentemente pratico della durata di 400 ore.

Commissione Esaminatrice

La composizione della Commissione provinciale per l’abilitazione professionale di estetista è stabilita dalla Giunta provinciale con apposita deliberazione. La Commissione ha la facoltà di stabilire il periodo e il numero di sessioni d’esame a seconda del volume delle domande di partecipazione pervenute. Vengono assicurate al minimo numero due sessioni d’esame all'anno, una estiva ed una invernale.

Svolgimento dell’esame

L’esame è di natura teorico-pratica e consiste in una prova pratica e in un colloquio
La prova pratica ha come obiettivo la verifica della preparazione dei candidati quanto alla capacità di produrre un risultato professionale coerente rispetto agli standard di preparazione tecnico-culturaliprevisti per il rilascio del titolo di abilitazione professionale.

Il colloquio è finalizzato a:

  • illustrare criticamente la prova pratica;
  • verificare l’integrazione delle abilità dimostrate nella prova pratica con le conoscenze fondanti l’esercizio della professione di acconciatore in forma imprenditoriale;
  • verificare l’acquisizione di una propria identità professionale coerente e adeguata per l’avviamento della professione di acconciatore in forma di impresa.

La prova pratica è definita e presieduta dalla Commissione. Il colloquio è condotto dalla medesima Commissione. Gli specifici criteri di valutazione della prova pratica, del colloquio nonché le modalità di determinazione del giudizio finale sono preliminarmente definiti dalla Commissione.
Al termine dell’esame, il giudizio finale relativo a ciascun candidato è formulato a maggioranza assoluta della Commissione, è espresso in termini di “abilitato”  “non abilitato”, viene trascritto sul verbale d’esame ed è esposto all'Albo della struttura sede dell’esame.
Nel caso di mancato superamento dell’esame di abilitazione professionale, il giudizio di ammissione allo stesso rimane valido per ulteriori diciotto mesi.

Torna all'inizio