Iscrizioni alla scuola dell’infanzia

Informazioni e indicazioni per i genitori che intendono iscrivere i bambini alla scuola dell'infanzia

ATTENZIONE: la finestra di inoltro delle domande per gli ingressi di gennaio è stata chiusa il giorno 10 ottobre.
Per iscrizioni in corso d'anno è possibile scaricare i moduli sulla parte destra di questa pagina, che offre informazioni e indicazioni per i genitori che intendono iscrivere i bambini alla scuola dell'infanzia

Quando presentare le iscrizioni

APERTURA

3 OTTOBRE 2022

Apertura iscrizioni
dalle ore 08:00

CHIUSURA

10 OTTOBRE 2022

Chiusura iscrizioni
alle ore 20:00

Cosa serve

  1. CREDENZIALI

    Il genitore deve essere in possesso di credenziali SPID, CIE (Carta d'Identità Elettronica) o Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi attivata*. Da ottobre 2021 non è più possibile l'accesso tramite Security Card (rimane invece possibile accedere con il lettore smart card di CPS).

  2. ACCESSO AL SERVIZIO

    Accedere al servizio  ISCRIZIONI ONLINE

  3. COMPILAZIONE

    Compilare la domanda e inviare!

*Per attivare la tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei servizi è necessario recarsi presso gli sportelli presenti sul territorio (sportelli periferici della provincia, comuni, azienda provinciale per i servizi sanitari). Per ulteriori informazioni visitare la sezione  Faq

Chi può iscriversi

Possono presentare domanda di iscrizione per l’ingresso anticipato alla scuola dell’infanzia nell’anno scolastico 2022/2023 a partire da gennaio 2023 le famiglie di bambini nati dal 1 febbraio 2020 al 31 marzo 2020, residenti o domiciliati in provincia di Trento.
La domanda può essere presentata come conferma della pre-iscrizione già effettuata dalle famiglie entro il 28 gennaio 2022 o come nuova domanda. 
Possono presentare domanda di iscrizione anche le famiglie di bambini nati nell’aprile 2020.

Come iscriversi

Uno dei genitori o chi esercita la responsabilità genitoriale può iscrivere il bambino in una sola scuola dell’infanzia, riferita alla propria zona di utenza (zona di domicilio/residenza). 
Lo stesso bambino non può essere iscritto contemporaneamente in più scuole dell’infanzia e/o anche in una scuola primaria. 

Il bambino può essere iscritto in una scuola diversa da quella dell’area di utenza in questi casi:

  • la scuola dell’infanzia dell’area di utenza non ha disponibilità di posti
  • la scelta della scuola è legata alla sede di lavoro di almeno uno dei genitori, entrambi lavoratori
  • la scelta della scuola è dipesa da fattori di organizzazione familiare e legata all’accudimento dei bambini da parte del/i nonno/i residente/i - domiciliato/i nell’area di utenza della scuola nel caso di genitori entrambi lavoratori

 

Se, per altri motivi, i genitori vogliono iscrivere il figlio in una scuola diversa da quella relativa alla la propria area di utenza, l’iscrizione presentata verrà valutata dal Comitato di gestione sulla base dei posti disponibili.

Le domande saranno accolte entro il limite dei posti di sezione disponibili; la scuola provvederà ad informare le famiglie in merito all’ammissione delle domande ai fini della frequenza da gennaio 2023. L’eventuale ampliamento dei posti disponibili nella scuola in relazione all’assegnazione di risorse aggiuntive di personale disposto dalla Giunta provinciale, sarà comunicato alle famiglie in tempo utile per l’ingresso a gennaio 2023 e comunque entro venerdì 9 dicembre 2022.

ISCRIZIONI ONLINE

La modalità principale di iscrizione è on line tramite applicazione web: il servizio di iscrizione alla Scuola dell'Infanzia è disponibile 24 ore su 24, compresi il sabato e la domenica.
Per iscrivere i propri figli alla scuola dell'infanzia è necessario:

  • accedere al servizio di iscrizione on line  utilizzando le credenziali  SPID Sistema Pubblico di Identità Digitale   ) del genitore, CIE (carta d’identità elettronica) , Tessera sanitaria (CNS) o Carta Provinciale dei Servizi (CPS), in precedenza abilitata, utilizzando lo specifico lettore; se la Carta non fosse stata ancora attivata, si deve provvedere all'attivazione presso uno degli sportelli abilitati dei Comuni, sportelli periferici della Provincia e Distretti sanitari dell’Azienda Sanitaria
  • compilare le schede predefinite che il sistema online presenta in seguito all'accesso (molti dati risulteranno già inseriti per facilitare la procedura di compilazione)

Per informazioni in merito al sistema Spid e alla richiesta è possibile collegarsi al portale dell’Agenzia per l’italia digitale all'indirizzo  www.spid.gov.it  e in alternativa è ancora possibile utilizzare la Tessera sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi, in precedenza abilitata presso gli sportelli presenti sul territorio (sportelli periferici della provincia, comuni, azienda provinciale per i servizi sanitari). In questo caso al responsabile del bambino, dopo aver inserito la propria carta provinciale dei servizi (C.P.S.) nel lettore, è richiesto il PIN (codice personale) fornito in fase di attivazione della carta; l'utente è riconosciuto dal sistema e in modo sicuro può cominciare la compilazione del modulo d'iscrizione.

L'utilizzo di questi sistemi sostituisce, con il medesimo valore legale, la firma autografa apposta sul modulo cartaceo inoltre consente di recuperare automaticamente dall'Anagrafe unica dello Studente la maggior parte delle informazioni già note all'amministrazione, con una semplificazione nella compilazione dei dati.

Come compilare la domanda

Il modulo di domanda d'iscrizione online è composto da alcune sezioni. Attraverso una  procedura guidata  si passa dalla compilazione dei dati anagrafici del bambino, alla scelta della scuola, alle indicazioni delle priorità di accesso, alle richieste dei servizi quali il prolungamento d’orario o l’utilizzo dei trasporti, ai dati anagrafici dei responsabili. La maggior parte dei dati richiesti sono inseriti automaticamente dal sistema, ma è sempre possibile per l'utente modificare tali informazioni. 

Come controllare la domanda inviata

La domanda d'iscrizione può essere consultata, accedendo allo stesso servizio, tramite l'apposita funzionalità di ricerca. La domanda è visibile al solo richiedente. All'indirizzo di posta elettronica, indicato in fase di compilazione, saranno inoltre ricevuti i messaggi che indicheranno la presa in carico della domanda d'iscrizione da parte della scuola e la sua elaborazione.

MODALITÀ RESIDUALE: ISCRIZIONI CON MODULO CARTACEO

Le famiglie impossibilitate all'inoltro della domanda con il sistema online, possono utilizzare il modulo di iscrizione che è scaricabile:

  • per le scuole dell’infanzia provinciali da questa scheda informativa, nella sezione MODULISTICA, qui a destra
  • per le scuole dell’infanzia equiparate, dai siti web delle singole scuole e/o delle relative associazioni (sezione A CHI RIVOLGERSI di questa scheda informativa, qui a destra)

La domanda, compilata in ogni parte e debitamente sottoscritta, va inviata esclusivamente con le seguenti modalità:

  • per via telematica: per le scuole provinciali all'indirizzo  servizio.infanzia@pec.provincia.tn.it ; per le scuole dell’infanzia equiparate alla casella di posta elettronica certificata (PEC) della singola scuola
  • a mezzo fax, trasmessa ai Circoli di coordinamento per le scuole dell’infanzia provinciali e all’Ente gestore per le scuole dell’infanzia equiparate, allegando copia di un documento di riconoscimento del genitore richiedente, in corso di validità
  • spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, trasmessa ai Circoli di coordinamento per le scuole dell’infanzia provinciali e all’Ente gestore per le scuole dell’infanzia equiparate, con allegata copia di un documento di riconoscimento, in corso di validità, del/i genitore/i richiedente/i o di chi ne fa le veci legali. Fa fede la data del timbro dell'Ufficio postale accettante

ISCRIZIONI PERCORSI “MONTESSORI”

Le famiglie devono utilizzare il modulo di iscrizione/reiscrizione e prolungamento orario  ai percorsi di scuola dell’infanzia secondo la metodologia pedagogica “Montessori”.

Accesso ai percorsi educativi secondo la metodologia pedagogica “Montessori”

La sperimentazione dei percorsi secondo la metodologia “Montessori” è in quattro sezioni, una provinciale e tre in scuole equiparate:

  • scuola dell’infanzia provinciale Rione Sud “Giardino incantato” - Rovereto
  • scuola dell'infanzia equiparata G. B. “Zanella” - Trento
  • scuola dell'infanzia equiparata “G. B. Chimelli” 1 - Pergine Valsugana
  • scuola dell'infanzia equiparata Madre Maddalena di Canossa - Lavis
  • scuola dell'infanzia equiparata "Giardino d'infanzia" - Riva del garda

 

Per ognuna delle scuole verranno compilate apposite graduatorie dei richiedenti l’iscrizione.

È garantito l’accesso anche ai bambini esterni al bacino di utenza della scuola, con priorità per:

  • bambini che abbiano già maturato una pregressa esperienza educativa di impostazione montessoriana di scuola dell’infanzia sul territorio provinciale (reiscrizioni)
  • bambini fratelli o sorelle dei bambini iscritti e frequentanti la stessa scuola l’anno precedente con diritto alla reiscrizione e reiscritti per l’anno entrante, per il principio della continuità familiare
  • bambini che abbiano già maturato una pregressa esperienza educativa di impostazione montessoriana documentata
  • bambini fratelli/sorelle di bambini con pregressa esperienza educativa di impostazione montessoriana documentata
  • l’ammissione dei bambini provenienti da fuori zona di utenza delle suddette scuole verrà valutata per fasce chilometriche di vicinanza alla scuola (5 km, 10 km…)
  • in via residuale vale il criterio di maggior vicinanza di età del bambino all'obbligo scolastico

Vaccinazioni

La regolarità della posizione vaccinale è condizione per l’iscrizione al servizio di scuola dell’infanzia. Nella Provincia autonoma di Trento, per la verifica della regolarità vaccinale dei bambini iscritti alle scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate, ci si avvale delle
misure di semplificazione previste dall’articolo 3-bis del decreto legge n. 73/2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 119/2017 e  ss.mm . Il controllo delle posizioni vaccinali è effettuato dai responsabili dei servizi scolastici tramite l’Azienda Provinciale per
i Servizi Sanitari. Nelle situazioni non verificabili, il responsabile del servizio scolastico (Coord. pedagogico/Dirigente scolastico per le scuole infanzia provinciali/Presidente Ente gestore per le scuole equiparate) provvederà a contattare la famiglia per l’acquisizione del
certificato di conformità vaccinale. A fronte di situazioni riscontrate non regolari rispetto a tali adempimenti l’iscrizione non può essere accolta.

Iscrizione al prolungamento dell'orario giornaliero

Il servizio di prolungamento dell'orario giornaliero, è un servizio a pagamento e a richiesta: massimo 3 ore di servizio aggiuntive, rispetto alle ordinarie 7 ore giornaliere di scuola.
L’iscrizione è ammessa solo per esigenze annuali ossia riferite ai 10 mesi di apertura della scuola, pagando la quota intera (massima) o agevolata, per gli aventi diritto, in base alla dichiarazione ICEF.

Quota d'iscrizione annuale

Per 10 mesi, in base al calendario scolastico

1 ora 2 ore 3 ore
Tariffa
minima
Tariffa
intera
Tariffa
minima
Tariffa
intera
Tariffa
minima
Tariffa
intera
 €   75,00  € 200,00  € 150,00  € 400,00  € 250,00  € 660,00

La tariffa agevolata minima calcolata in base all'indicatore ICEF, può essere ulteriormente ridotta in relazione al numero di figli appartenenti al nucleo familiare e frequentanti il servizio di prolungamento d’orario. 
Le percentuali di ulteriore riduzione sono pari al:

  • 50% per il secondo figlio frequentante il servizio
  • 100% a partire dal terzo figlio frequentante il servizio (gratuità del servizio)
Chi può fare domanda di agevolazione e quando farla

Possono beneficiare dell’agevolazione i nuclei familiari, con bambini iscritti alla scuola dell’infanzia (provinciale o equiparata), residenti o domiciliati in provincia di Trento.
Le agevolazioni tariffarie, su base Icef, devono essere verificate presso i Caf o gli Sportelli di assistenza e informazione della Provincia prima di aver versato la quota di iscrizione al servizio di prolungamento (è necessario rispettare le scadenze comunicate dalla scuola/circolo).

Le famiglie che in fase di iscrizione al servizio di prolungamento d’orario non presentano domanda di agevolazione tariffaria, saranno tenute al pagamento della tariffa intera per tutto l’anno scolastico (proporzionatamente alle ore richieste).

Dove presentare la domanda di agevolazione

Le famiglie che ritengono di avere i requisiti economici per ottenere un’agevolazione sulla tariffa intera, possono presentare gratuitamente la domanda di determinazione della tariffa agevolata presso gli sportelli accreditati:

In seguito devono presentare la specifica domanda di tariffa agevolata rispettando le scadenze indicate dalla scuola/circolo.

Pagamento del servizio

In corso d’anno le iscrizioni al prolungamento sono accolte in base ai posti disponibili. Si prega pertanto, prima di provvedere al perfezionamento della domanda col versamento della retta, di verificare l’effettiva disponibilità sul prolungamento.

Iscrizione presso scuola dell’infanzia provinciale
Il versamento della tariffa dovuta alla Provincia Autonoma di Trento avviene esclusivamente attraverso il metodo PagoPA.

In seguito all’accoglimento delle domande, in base alla disponibilità di posti, la famiglia riceve, sulla casella di posta elettronica indicata nella domanda di iscrizione, un avviso che contiene tutti gli elementi per effettuare il pagamento (importo, debitore, codice IUV). L'avviso di pagamento è anche disponibile tramite il portale dei servizi  https://www.servizionline.provincia.tn.it/  alla funzione di consultazione delle domande trasmesse mediante pulsante adiacente a quello di visualizzazione della domanda stessa. Il pagamento va effettuato entro il termine comunicato dalla scuola/circolo.

I dettagli sul metodo di pagamento sono descritti in questa pagina .

Iscrizione presso scuola dell’infanzia equiparate
Il pagamento della tariffa dovuta all'Ente gestore della scuola va effettuato tramite bonifico bancario con consegna dell'attestazione di versamento alla scuola entro la scadenza comunicata.

 

Torna all'inizio