Iscrizioni alla scuola dell’infanzia

Informazioni e indicazioni per i genitori che intendono iscrivere i bambini alla scuola dell'infanzia

Chi può iscriversi

I bambini che compiono il terzo anno di età entro il 31 gennaio 2019 e fino all’età dell’obbligo scolastico (i bambini nati dal 1 gennaio 2013 al 31 gennaio 2016).

Pre-iscrizioni

I genitori dei bambini nati nei mesi di febbraio e marzo 2016, interessati alla frequenza anticipata della scuola dell’infanzia dal gennaio 2019 possono inoltrare domanda di pre-iscrizione.
Questa domanda consente di acquisire la precedenza nell’assegnazione dei posti disponibili per gennaio 2019.
La domanda andrà confermata nel periodo dal 1° al 5 ottobre 2018.

Come iscriversi

Le iscrizioni sono aperte dal 1° al 9 febbraio 2018.
Il genitore o il tutore può iscrivere il bambino in una sola scuola dell’infanzia, riferita alla propria zona di utenza (zona di domicilio/residenza).
Lo stesso bambino non può essere iscritto contemporaneamente in più scuole dell’infanzia e/o anche in una scuola primaria. 

Il bambino può essere iscritto in una scuola diversa da quella dell’area di utenza in questi casi:

  • entrambi i genitori lavorano e almeno uno dei due lavora nell'area di utenza della scuola scelta dalla famiglia
  • entrambi i genitori lavorano e il bambino è accudito dai nonni, che abitano nell'area di utenza della scuola scelta dalla famiglia

Se, per altri motivi, i genitori vogliono iscrivere il figlio in una scuola diversa da quella relativa alla la propria area di utenza, l’iscrizione presentata verrà valutata dal Comitato di gestione sulla base dei posti disponibili.

Vaccinazioni

Essere in regola con gli adempimenti vaccinali è condizione per la frequenza della scuola dell’infanzia. I bambini non in regola rispetto alle vaccinazioni potranno essere iscritti alla scuola, ma non potranno frequentare fino alla regolarizzazione dello stato vaccinale.
Alle famiglie che presentano domanda d’iscrizione non è richiesta alcuna documentazione in merito alla posizione vaccinale. Se il bambino è conforme rispetto all’obbligo vaccinale non bisogna fare nulla. Le posizioni vaccinali irregolari dovranno invece essere sanate dalle famiglie entro il 10 luglio 2018.

Modalità d’iscrizione alle scuole d’infanzia

Novità: a partire dall’anno scolastico 2018/2019 si può iscrivere il proprio figlio alla scuola dell’infanzia anche inviando la domanda in modalità on line.
ISCRIZIONI ONLINE

Il servizio di iscrizione on line sarà attivo dalle ore 08.00 dell’1 febbraio alle ore 20.00 del 9 febbraio 2018.

È necessario:

  • accedere a www.servizionline.provincia.tn.it – area infanzia, scuola e formazione utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale ) del genitore o con Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi, utilizzando lo specifico lettore. Se la Carta non fosse stata ancora attivata, si deve provvedere all'attivazione presso uno degli sportelli abilitati dei Comuni, sportelli periferici della Provincia e Distretti sanitari dell’Azienda Sanitaria
  • compilare le schede predefinite che il sistema online presenta in seguito all'accesso (molti dati risulteranno già inseriti per facilitare la procedura di compilazione)

 

Per eventuali problemi tecnici relativi all’accesso, consultare la sezione Faq del portale dei servizi o contattare il numero verde 800228040 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 17:00).
Il modulo di iscrizione è disponibile per la compilazione e il download (dal 1 febbraio) nella versione tradotta in 8 lingue (inglese, tedesco, spagnolo, francese, arabo, rumeno, albanese, urdu).

ISCRIZIONI CON MODULO CARTACEO

Presentare alla scuola il modulo di iscrizione/reiscrizione/preiscrizione.
Il modulo di iscrizione è scaricabile:

  • per le scuole dell’infanzia provinciali da www.modulistica.provincia.tn.it e www.vivoscuola.it/iscrizioni-infanzia (sezione modulistica, qui a destra in questa scheda informativa)
  • per le scuole dell’infanzia equiparate, dai siti informatici delle singole scuole e/o delle relative associazioni (sezione A CHI RIVOLGERSI di questa scheda,  qui a lato)

Accesso ai percorsi educativi secondo la metodologia pedagogica “Montessori”

La sperimentazione dei percorsi secondo la metodologia “Montessori” è in tre sezioni, una provinciale e due in scuole equiparate:

  • scuola dell’infanzia provinciale Rione Sud “Giardino incantato” - Rovereto
  • scuola materna equiparata G. B. “Zanella” - Trento
  • scuola materna Asif “G. B. Chimelli” 1 - Pergine Valsugana

Per ognuna delle scuole verranno compilate apposite graduatorie dei richiedenti l’iscrizione.

È garantito l’accesso anche ai bambini esterni al bacino di utenza della scuola, con priorità per:

  • bambini che abbiano già maturato una pregressa esperienza educativa di impostazione montessoriana di scuola dell’infanzia sul territorio provinciale (reiscrizioni)
  • bambini fratelli o sorelle dei bambini iscritti e frequentanti la stessa scuola l’anno precedente con diritto alla reiscrizione e reiscritti per l’anno entrante, per il principio della continuità familiare
  • bambini che abbiano già maturato una pregressa esperienza educativa di impostazione montessoriana documentata
  • bambini fratelli/sorelle di bambini con pregressa esperienza educativa di impostazione montessoriana documentata
  • l’ammissione dei bambini provenienti da fuori zona di utenza delle suddette scuole verrà valutata per fasce chilometriche di vicinanza alla scuola (5 km, 10 km…)
  • in via residuale vale il criterio di maggior vicinanza di età del bambino all’obbligo scolastico

Iscrizione al prolungamento di orario

La scuola dell’infanzia è aperta 7 ore.
Si può fare richiesta di prolungamento di orario – anche a mesi/ore, per un massimo di 3 ore (fascia del mattino e/o del pomeriggio) – pagando la quota predefinita, o agevolata per chi ne avesse diritto, in base alla dichiarazione ICEF.

Tariffa annuale:

  • per 1 ora: 240 euro
  • per 2 ore: 490 euro
  • per 3 ore: 740 euro

 

Per agevolazioni ICEF, le tariffe minime annue sono:

  • per 1 ora: 90 euro
  • per 2 ore: 185 euro
  • per 3 ore: 280 euro

 

Pagamento e consegna dell’attestazione: entro il 6 aprile 2018

Il pagamento dell’importo dovuto e la consegna dell’attestazione di versamento possono essere effettuati al momento della presentazione della domanda o, improrogabilmente, entro il 6 aprile 2018 pena la non efficacia della domanda stessa.
In caso di mancato pagamento o consegna della documentazione il servizio non sarà attivato.

Torna all'inizio