Assegni di studio per gli studenti delle istituzioni scolastiche paritarie a. s. 2017/2018

Criteri e le modalità per la concessione

Delibera n. 1834 del 10/11/2017

Approvazione dei criteri e delle modalità per la concessione degli assegni di studio, di cui all''articolo 76 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5, per l''anno scolastico 2017/18.

Mostra testo del provvedimento

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Reg. delib. n. 1834 Prot. n. 25/2017-D
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE
OGGETTO:
Approvazione dei criteri e delle modalità per la concessione degli assegni di studio, di cui all'articolo
76 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5, per l'anno scolastico 2017/18.
Il giorno 10 Novembre 2017 ad ore 09:20 nella sala delle Sedute in seguito a convocazione disposta con avviso agli assessori, si è riunita LA GIUNTA PROVINCIALE
sotto la presidenza del PRESIDENTE UGO ROSSI
Presenti: VICEPRESIDENTE ALESSANDRO OLIVI
ASSESSORE CARLO DALDOSS
MICHELE DALLAPICCOLA
SARA FERRARI
MAURO GILMOZZI
TIZIANO MELLARINI
LUCA ZENI
Assiste: IL DIRIGENTE ENRICO MENAPACE
Il Presidente, constatato il numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la seduta RIFERIMENTO : 2017-S167-00128
Pag 1 di 4
Il Relatore comunica quanto segue.
La legge provinciale sulla scuola 7 agosto 2006 n. 5 disciplina, al Titolo V, gli interventi per l'esercizio del diritto allo studio, tra i quali è compresa la concessione di assegni di studio, agli studenti frequentanti le istituzioni scolastiche paritarie, per far fronte alle spese di iscrizione e di frequenza (articolo 76, comma 3). La medesima legge provinciale demanda ad apposito regolamento la definizione dei criteri e delle modalità per l'accesso al beneficio sopra descritto.
Con decreto del Presidente della Provincia 1 ottobre 2008, n. 42-149/Leg è stato approvato il regolamento concernente il riconoscimento della parità scolastica e formativa e relativi interventi.
Il regolamento disciplina, al Capo III, gli interventi a favore degli studenti frequentanti le istituzioni scolastiche paritarie ed in particolare detta le disposizioni relative ai requisiti e alle modalità per la concessione degli assegni di studio. In base al regolamento sono destinatari dell'assegno di studio per far fronte alle spese di iscrizione e frequenza delle istituzioni scolastiche paritarie gli studenti in possesso dei seguenti requisiti:
a) residenza in provincia di Trento;
b) aver conseguito la promozione alla classe frequentata nell'anno scolastico al quale la concessione dell'assegno di studio si riferisce;
c) aver frequentato la classe di iscrizione per almeno un quadrimestre nell'anno scolastico al quale la concessione dell'assegno di studio si riferisce;
d) appartenere ad un nucleo familiare la cui condizione economica non superi i limiti stabiliti con proprio provvedimento dalla Giunta provinciale;
e) avere un'età non superiore ai venti anni alla conclusione dell'anno scolastico cui si riferisce l'assegno di studio.
Con riferimento all'anno scolastico 2017/2018, la data di conclusione dell'anno scolastico è fissata al giorno giovedì 7 giugno 2018.
Il regolamento inoltre dispone che la Giunta provinciale stabilisca:
a) i criteri di valutazione della condizione economica del nucleo familiare tenendo conto sia del reddito che del patrimonio;
b) i limiti di reddito e di patrimonio per l'ammissione all'assegno di studio, articolandoli in relazione al numero di componenti del nucleo familiare;
c) la misura minima e massima dell'ammontare dell'assegno concedibile; la misura massima può essere differenziata in relazione ai diversi gradi di scuola.
In attuazione di quanto disposto dalla normativa sopra citata, con il presente provvedimento, si propone di approvare:
- i criteri e le modalità per la concessione degli assegni di studio di cui all'articolo 76, comma 3, della legge provinciale sulla scuola 7 agosto 2006, n. 5, indicati nell'Allegato A al presente provvedimento;
- il disciplinare recante "Individuazione degli elementi variabili da considerare nella valutazione della condizione economica familiare, ai fini dell'accesso agli assegni di studio per spese di iscrizione e di frequenza delle istituzioni scolastiche paritarie" contenuto nell'Allegato B al presente provvedimento. A tal fine sono applicate le regole generali approvate con deliberazione della Giunta provinciale n. 1076 di data 29 giugno 2015 integrata con n. 1804 di data 14 ottobre 2016, che detta le disposizioni per la valutazione della RIFERIMENTO : 2017-S167-00128
Pag 2 di 4
condizione economica dei richiedenti interventi agevolativi ai sensi dell'articolo 6 della legge provinciale 1 febbraio 1993, n. 3, a valere con decorrenza dal 1° luglio 2016. Sono inoltre applicate le disposizioni in ordine al nucleo familiare da valutare, stabilite nell'Allegato 1
della deliberazione della Giunta provinciale n. 1076 di data 29 giugno 2015.
Con il presente atto si conferma inoltre l'approvazione del modulo di domanda dell'assegno di studio approvato con determinazione del dirigente del Servizio infanzia e istruzione del primo grado n. 141 di data 18 novembre 2014. La domanda deve essere presentata, con le modalità
stabilite nell'allegato A al presente provvedimento, all'istituzione scolastica paritaria frequentata dallo studente beneficiario dell'intervento, in virtù dell'affidamento di incarico disposto con determinazione del dirigente del Servizio infanzia e istruzione del primo grado n. 107 di data 08
settembre 2014. Con riferimento all'anno scolastico 2017/2018, la domanda deve essere presentata nel periodo compreso fra il giorno di adozione del presente atto e il giorno sabato 20 gennaio 2018.
Acquisito il parere positivo dell'Agenzia provinciale per l'assistenza e la previdenza integrativa (nota di data 7 novembre 2017 prot. n. 608457) ai sensi di quanto stabilito dalla deliberazione della Giunta provinciale n. 6 di data 15 gennaio 2016.
Tutto ciò premesso,
LA GIUNTA PROVINCIALE
- udita la relazione;
- a voti unanimi, espressi nelle forme di legge,
DELIBERA
1. di approvare i criteri e le modalità per la concessione degli assegni di studio, di cui all'articolo 76, comma 3, della legge provinciale 7 agosto 2006 n. 5, per l'anno scolastico 2017/18, indicati nell'allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
2. di approvare il disciplinare recante "Individuazione degli elementi variabili da considerare nella valutazione della condizione economica familiare, ai fini dell'accesso agli assegni di studio per spese di iscrizione e di frequenza delle istituzioni scolastiche paritarie", di cui all'allegato B, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
3. di confermare il modulo di domanda dell'assegno di studio approvato con determinazione del dirigente del Servizio infanzia e istruzione del primo grado n. 141 di data 18 novembre 2014;
4. di fissare, per l'anno scolastico 2017/2018, il periodo per la presentazione delle domande di assegno di studio dal giorno di approvazione del presente provvedimento al giorno sabato 20
gennaio 2018;
5. di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul sito internet istituzionale della Provincia Autonoma di Trento.
RIFERIMENTO : 2017-S167-00128
Pag 3 di 4 SDA
Adunanza chiusa ad ore 11:15
Verbale letto, approvato e sottoscritto.

Torna all'inizio