Corsi di lingue di inglese e tedesco per docenti 2018/2019

Approvazione dell'avviso per l'individuazione e l'ammissione
Delibera n. 1832 del 10/11/2017

Approvazione dell''Avviso per l''individuazione e l''ammissione di insegnanti del sistema educativo trentino ai percorsi linguistici nell''ambito del catalogo 2018-2019 di interventi di formazione permanente di lingua tedesca e inglese - prima edizione.

Mostra testo del provvedimento

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Reg. delib. n. 1832 Prot. n.
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE
OGGETTO:
Approvazione dell'Avviso per l'individuazione e l'ammissione di insegnanti del sistema educativo
trentino ai percorsi linguistici nell'ambito del catalogo 2018-2019 di interventi di formazione permanente di lingua tedesca e inglese - prima edizione.
Il giorno 10 Novembre 2017 ad ore 09:20 nella sala delle Sedute in seguito a convocazione disposta con avviso agli assessori, si è riunita LA GIUNTA PROVINCIALE
sotto la presidenza del PRESIDENTE UGO ROSSI
Presenti: VICEPRESIDENTE ALESSANDRO OLIVI
ASSESSORE CARLO DALDOSS
MICHELE DALLAPICCOLA
SARA FERRARI
MAURO GILMOZZI
TIZIANO MELLARINI
LUCA ZENI
Assiste: IL DIRIGENTE ENRICO MENAPACE
Il Presidente, constatato il numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la seduta RIFERIMENTO : 2017-S116-00351
Pag 1 di 6
Il Relatore comunica,
Il Programma di sviluppo provinciale per la XV legislatura individua alla sezione 1. denominata "Capitale umano" l'obiettivo generale di un sistema educativo e di formazione inclusivo di qualità
in grado di formare una popolazione dotata di competenze e conoscenze adeguate, comprese le competenze in lingue straniere.
Con deliberazione della Giunta provinciale n. 21 di data 24 gennaio 2014 è stato approvato il progetto per la definizione del "Piano straordinario di legislatura per l'apprendimento delle lingue comunitarie - Trentino Trilingue" con l'obiettivo di aumentare il livello delle competenze linguistiche della popolazione trentina nel complesso.
Con deliberazione n. 2055 di data 29 novembre 2014 la Giunta provinciale ha approvato il primo stralcio del "Piano Trentino Trilingue", con il quale si dà attuazione al Piano straordinario di legislatura approvando gli obiettivi intermedi e finali assegnati al sistema scolastico e individuando modalità e strumenti di applicazione. In particolare, uno degli obiettivi individuati mira a "rafforzare il piano formativo per le lingue straniere facilitando l'apprendimento precoce attraverso percorsi fin dal nido d'infanzia e scuola dell'infanzia".
L'attuazione del suddetto Piano è demandato al Programma operativo del Fondo sociale europeo 2014-2020, in particolare sull'asse 3 "Istruzione e formazione" obiettivo specifico 10.3
Innalzamento del livello di istruzione della popolazione adulta.
Fra le azioni previste per l'attuazione del primo stralcio del "Piano Trentino Trilingue" a cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo Annualità 2014-2020, si intende proseguire, dopo le due edizioni attivate nell'ambito del catalogo approvato con la deliberazione n. 1899 del 26/10/2015
e s.m., nella realizzazione di interventi di formazione permanente ai fini del miglioramento delle competenze e conoscenze linguistiche, nelle lingue tedesca e inglese e preparatori alle Certificazioni Linguistiche Internazionali, rivolti agli insegnanti del sistema educativo trentino (nidi d'infanzia, scuole d'infanzia, istituzioni scolastiche e formative del primo e secondo ciclo).
Con la deliberazione n. 1585 di data 5 ottobre 2017 è stato approvato l'Avviso per la presentazione di proposte progettuali aventi contenuto formativo a valere sull'Asse 3 "ISTRUZIONE E
FORMAZIONE", priorità di investimento 10iii "Rafforzare la parità di accesso alla formazione permanente, per tutte le fasce di età nei contesti formali, non formali e informali, aggiornando le conoscenze, le abilità e le competenze della manodopera e promuovendo percorsi di apprendimento flessibili anche tramite l'orientamento del percorso professionale e il riconoscimento delle competenze acquisite", obiettivo specifico 10.3 "Innalzamento del livello di istruzione della popolazione adulta, Azione 10.3.4 "Interventi di aggiornamento di docenti, formatori e altre figure di supporto, al fine di favorire la diffusione di metodologie didattiche e approcci funzionali a motivare e coinvolgere l'utenza adulta".
Con la citata deliberazione n. 1585/2017 sono state, inoltre, prenotate, le relative risorse per un importo totale pari Euro 2.000.000,00, di cui Euro 1.000.000,00 sul capitolo 252700-004
dell'esercizio finanziario 2018 e Euro 1.000.000,00 sul capitolo 252700-004 dell'esercizio finanziario 2019.
Stabilito di approvare uno "schema di Avviso", che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, per l'individuazione e l'ammissione di insegnanti del sistema educativo trentino alla prima edizione dei percorsi linguistici nell'ambito del citato catalogo 2018-2019 di interventi di formazione permanente di lingua tedesca e inglese.
RIFERIMENTO : 2017-S116-00351
Pag 2 di 6
Considerato che la citata deliberazione prevede l'esclusione di 36 mesi da tutte le iniziative del Piano Trentino Trilingue nel caso di mancata frequenza di almeno il 70% della durata pro capite del percorso linguistico.
Ritenuto di non applicare la penalità di cui al precedente alinea nel caso di motivi di salute che hanno compromesso il completamento del percorso linguistico, demandando al dirigente del Servizio istruzione e formazione del secondo grado, Università e ricerca la valutazione degli specifici casi.
Considerato che la modulistica per l'ammissione ai percorsi linguistici sarà approvata con successiva determinazione del Dirigente del Servizio istruzione e formazione del secondo grado,
Università e Ricerca.
Acquisito il parere obbligatorio e vincolante dell'Autorità di Gestione, ai sensi dell'articolo 10,
comma 2, del Regolamento di esecuzione dell'articolo 18 della legge provinciale 16 febbraio 2015,
n. 2 per l'attuazione dei Programmi operativi 2014-2020 del Fondo sociale europeo e del Fondo europeo di sviluppo regionale, approvato con Decreto del Presidente della Provincia n. 12-26/Leg. di data 14 settembre 2015.
LA GIUNTA PROVINCIALE
- udita la relazione;
- visti gli atti citati in premessa;
- vista la legge provinciale sulla scuola di data 7 agosto 2006, n. 5 e s.m. recante "Sistema educativo di istruzione e formazione del Trentino";
- visto il Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 17
dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio;
- visto il Regolamento (UE) n. 1304/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17
dicembre 2013 relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n. 1081/2006
del Consiglio;
- visto l'Accordo di Partenariato Italia (AP) 2014-2020, adottato con decisione della Commissione C (2014) 8021 del 29 ottobre 2014;
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 21 di data 24 gennaio 2014 che ha approvato il progetto per la definizione del Piano straordinario di legislatura per l'apprendimento delle lingue comunitarie - Trentino Trilingue e nella quale sono stati individuati gli obiettivi generali del piano stesso;
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 2055 di data 29 novembre 2014 con cui la Giunta provinciale ha approvato il primo stralcio del "Piano Trentino Trilingue", con il quale si RIFERIMENTO : 2017-S116-00351
Pag 3 di 6
dà attuazione al piano straordinario di legislatura approvando gli obiettivi intermedi e finali assegnati al sistema scolastico e individuando modalità e strumenti di applicazione;
- visto il Programma Operativo Fondo sociale europeo 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento, di seguito PO FSE, approvato dalla Commissione europea con decisione del 17
dicembre 2014 C(2014) 9884 e approvato con deliberazione della Giunta provinciale n. 2377
del 29 dicembre 2014;
- visto in particolare l'Asse 3 "ISTRUZIONE E FORMAZIONE" priorità di investimento 10iii "Rafforzare la parità di accesso alla formazione permanente, per tutte le fasce di età nei contesti formali, non formali e informali, aggiornando le conoscenze, le abilità e le competenze della manodopera e promuovendo percorsi di apprendimento flessibili anche tramite l'orientamento del percorso professionale e il riconoscimento delle competenze acquisite" che prevede quale obiettivo specifico l'innalzamento del livello di istruzione della popolazione adulta (obiettivo specifico 10.3) e quindi la formazione linguistica degli insegnanti, non solo di lingua straniera, di tutto il sistema educativo trentino (dal nido d'infanzia all'istruzione e formazione del secondo ciclo) con riferimento all'azione 10.3.4 "Interventi di aggiornamento di docenti, formatori e altre figure di supporto, al fine di favorire la diffusione di metodologie didattiche e approcci funzionali a motivare e coinvolgere l'utenza adulta";
- vista la legge provinciale di data 16 febbraio 2015, n. 2 recante "Attività della Provincia nell'ambito dell'Unione europea, rapporti interregionali e cooperazione territoriale" in particolare gli art. 18 - 20;
- visto il Regolamento di esecuzione dell'articolo 18 della legge provinciale 16 febbraio 2015, n.
2 - "Attività della Provincia nell'ambito dell'Unione europea, rapporti interregionali e cooperazione territoriale" - per l'attuazione dei Programmi operativi 2014-2020 del Fondo sociale europeo e del Fondo europeo di sviluppo regionale, approvato con Decreto del Presidente della Provincia n. 12-26/Leg. di data 14 settembre 2015, e in particolare l'art. 10
comma 4 che prevede la gestione delle operazioni previste dagli avvisi direttamente dall'autorità
di gestione in collaborazione con le strutture provinciali di merito;
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 799 del 18 maggio 2015 che approva "Metodologie e criteri di selezione delle operazioni cofinanziate dal Fondo sociale europeo",
così come approvato dal Comitato di sorveglianza congiunto del PO FSE e del PO FESR della provincia autonoma di Trento per il periodo di programmazione 2014-2020 nella seduta del 31
marzo 2015;
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 1690 di data 6 ottobre 2015 avente ad oggetto "Criteri e modalità per l'attuazione del Programma Operativo Fondo sociale europeo 2014-
2020";
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 1462 di data 30 agosto 2016 avente ad oggetto "Modifiche e integrazioni dei "Criteri e modalità per l'attuazione del Programma Operativo Ob.
2 Fondo Sociale Europeo 2014-2020" per il periodo di programmazione del Fondo sociale europeo 2014-2020, approvati con deliberazione della Giunta provinciale 6 ottobre 2015, n.
1690";
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 2302 di data 16 dicembre 2016 avente ad oggetto "Modalità di coordinamento organizzativo tra le strutture provinciali coinvolte nell'attuazione dei Programmi operativi Fondo sociale europeo (FSE) e Fondo europeo di RIFERIMENTO : 2017-S116-00351
Pag 4 di 6
sviluppo regionale (FESR) 2014-2020 e l'Autorità di gestione (ai sensi dell'art. 3, comma 3, del regolamento d'esecuzione dell'articolo 18 della legge provinciale 16 febbraio 2015, n. 2,
approvato con d.P.P. 14 settembre 2015, n. 12-26/Leg) e conseguente revoca della deliberazione 9 febbraio 2015, n. 154";
- vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 2475 di data 29 dicembre 2016 avente ad oggetto "Approvazione delle descrizioni dei Sistemi di gestione e controllo dell'Autorità di gestione e dell'Autorità di certificazione relativamente ai Programmi operativi Fondo sociale europeo (PO FSE) e Fondo europeo di sviluppo regionale (PO FESR) 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento;
- visto l'articolo 31 della legge provinciale 30 novembre 1992, n. 23, recante "Principi per la democratizzazione, la semplificazione e la partecipazione all'azione amministrativa provinciale e norme in materia di procedimento amministrativo";
- visto l'articolo 56 e l'allegato n. 4/2 del D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118;
- a voti unanimi, espressi nelle forme di legge,
d e l i b e r a 1. di approvare, in attuazione del primo stralcio del "Piano Trentino Trilingue" a cofinanziamento del Fondo sociale europeo annualità 2014-2020 di cui alla deliberazione della Giunta provinciale n. 2055 di data 29 novembre 2014, lo "schema di Avviso" di cui all'allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2. di demandare al Dirigente del Servizio istruzione e formazione del secondo grado,
Università e ricerca, come precisato nelle premesse, la valutazione degli eventuali casi in cui non viene applicata la penalità di esclusione per 36 mesi dalle iniziative del Piano Trentino Trilingue per motivi di salute;
3. di dare atto che la modulistica sarà approvata con successiva determinazione del Dirigente del Servizio istruzione e formazione del secondo grado, Università e Ricerca;
4. di pubblicare l'Avviso di cui al precedente punto 1) sul sito internet istituzionale della Provincia autonoma di Trento, ai sensi del comma 7 dell'art. 31 della legge provinciale 30
novembre 1992, n. 23 e sul sito internet del Fondo sociale europeo in Trentino https://fse.provincia.tn.it, nonché di dare comunicazione dei contenuti essenziali dello stesso, sotto forma di estratto, su almeno un quotidiano a diffusione locale;
5. di dare atto che, ferma restando la possibilità di adire la competente autorità giurisdizionale,
avverso il presente provvedimento è possibile ricorrere al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla pubblicazione del provvedimento stesso;
6. di dare atto che il presente provvedimento non comporta impegno di spesa.
RIFERIMENTO : 2017-S116-00351
Pag 5 di 6 SAG
Adunanza chiusa ad ore 11:15
Verbale letto, approvato e sottoscritto.

Torna all'inizio