Richiesta di restituzione del compenso erogato per incarico di presidente del Comitato per la ricerca e l'Innovazione

Mancanza di autorizzazione allo svolgimento dell'incarico, rilasciata dall'amministrazione di appartenenza, per il mese di ottobre 2016

Det. n. 275 del 21/12/2016

Accertamento importo relativo a compenso per mancanza di requisiti di legge per incarico di presidente del Comitato per la ricerca e l''Innovazione.

Mostra testo del provvedimento

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Prot. n.
DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 275 DI DATA 21 Dicembre 2016
SERVIZIO ISTRUZIONE E FORMAZIONE DEL SECONDO GRADO, UNIV. E RICERCA
OGGETTO:
Accertamento importo relativo a compenso per mancanza di requisiti di legge per incarico di presidente del Comitato per la ricerca e l'Innovazione.
RIFERIMENTO : 2016-S116-00439
Pag 1 di 4
Premesso che:
Il Comitato per la ricerca e l'innovazione é nominato dalla Giunta provinciale per la durata della legislatura ed è composto da cinque membri, compreso il presidente, di cui uno designato dalle minoranze del Consiglio provinciale. I membri del Comitato sono scelti tra persone di comprovata qualificazione ed esperienza in ambiti metodologici e disciplinari del mondo scientifico, tecnologico e culturale, esterni all'amministrazione provinciale e ai soggetti previsti dall'articolo 4, comma 2,
della legge Legge provinciale sulla ricerca. L'atto di nomina individua il presidente, che coordina le attività del comitato. Ciascun componente, alla scadenza, può essere rinominato per una sola volta,
tranne il presidente che può essere rinominato per due volte.
Il compenso lordo annuale previsto, per il Presidente, è di Euro 20.000,00 quale indennità di carica fissa, da erogarsi in rate mensili posticipate dietro presentazione di regolare documento fiscale.
Con nota prot. n. 365843 di data 14 luglio 2015 è stato proposto l'incarico di Presidente al prof. Mario Calderini, il quale ha accettato con nota del 1 agosto 2015, prot. in ingresso n. 406195 di data 6 agosto 2015.
Con nota 469351 del 16 settembre 2015 è stata acquisita l'autorizzazione rilasciata dal Politecnico di Milano che autorizzava il prof. Calderini Mario ad effettuare l'incarico sopra citato fino a settembre 2016.
Con nota 611940 del 15 novembre 2016 è stata acquisita la proroga dell'autorizzazione per lo svolgimento dell'incarico di Presidente del Comitato per la ricerca e l'innovazione della Provincia di Trento.
VISTI:
- I criteri previsti dal D.Lgs 30 marzo 2011, n. 165 "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche" in particolar modo l'articolo 53, commi 7 e 8;
CONSIDERATO CHE:
- Nel mese di ottobre 2016, il prof. Calderini Mario non era autorizzato dal Politecnico di Milano a svolgere l'incarico a lui affidato;
- L'attività del Comitato per la Ricerca e l'innovazione si è svolta regolarmente nel mese di ottobre 2016 ed al prof. Calderini Mario, per compenso, è stato erogato l'importo lordo di euro 1.666,66;
- Si deve procedere alla richiesta di restituzione del compenso lordo erogato in quanto il prof.
Calderini Mario risultava essere scoperto di autorizzazione allo svolgimento dell'incarico, rilasciata dall'amministrazione di appartenenza, per il mese di ottobre 2016;
tutto ciò premesso e considerato,
RIFERIMENTO : 2016-S116-00439
Pag 2 di 4
IL DIRIGENTE
- visto l'articolo 22 bis della legge provinciale 2 agosto 2005, n. 14, come modificata dalla legge provinciale n. 1 del 22 aprile 2014;
- visto l'articolo 5 decreto del Presidente della Provincia n. 4-6/Leg. del 28 marzo 2014;
- visto l'articolo 9 della legge provinciale 29 dicembre 2005, n. 20;
- visto l'art. 1 della legge provinciale 20 gennaio 1958, n. 4 e s.m.;
- vista la deliberazione n. 230 di data 9 febbraio 2007;
- vista la legge provinciale 12 febbraio 1996, n. 3;
- visto il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165, art. 53 commi 7 e 8;
- visti gli articoli 53 del Decreto Legislativo 118/2011 e il punto 3 dell'allegato 4/2
determina 1. di dare atto che, per le motivazioni espresse in premessa, è stata erogata la somma di euro 1.666,66 al prof. Calderini Mario, codice fiscale CLDMRA66E23F205B, con mandato di pagamento 57404 del 7 novembre 2016, in assenza dell'autorizzazione dell'amministrazione di appartenenza;
2. di richiedere al prof. Calderini Mario la restituzione della somma indicata al precedente punto 1) del dispositivo entro 30 giorni dalla notifica del presente provvedimento;
3. di accertare ed imputare l'importo di euro 1.666,66 sul capitolo 132440-001 per l'esercizio finanziario 2016;
4. di dare atto che il presente provvedimento è impugnabile innanzi al T.R.G.A. di Trento o tramite ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 o 120 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione dell'avvenuta assunzione del presente provvedimento o, se a questa anteriore, dalla piena conoscenza del provvedimento in oggetto.
RIFERIMENTO : 2016-S116-00439
Pag 3 di 4 LP
Non sono presenti allegati parte integrante LA DIRIGENTE
Laura Pedron RIFERIMENTO : 2016-S116-00439
Pag 4 di 4

Torna all'inizio