Cles inaugura l'anno scolastico con il progetto di riorganizzazione del polo didattico

Un auditorium al completo, allietato dall'allegra presenza degli studenti del liceo Russell e dell'ITET Pilati, accompagnati dai loro docenti, ha ospitato la cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico a Cles. Presenti i due dirigenti scolastici da poco insediatisi nei rispettivi istituti e le massime autorità: il presidente della Provincia autonoma di Trento , il vice presidente del Consiglio regionale e il vice sindaco della cittadina nonesa.
Il presidente della Provincia ha scelto di portare il proprio augurio di inizio anno scolastico ai ragazzi spiegando loro in modo semplice l'Autonomia e il grande valore che rappresenta, per il territorio e per essere strumento di lettura di ciò che accade nel resto del mondo. Ha poi parlato della scuola come il più importante investimento per il futuro e del dovere che ha di non lasciare indietro nessuno, complimentandosi con i docenti per il lavoro che svolgono con professionalità e capacità di innovazione. Lo stesso presidente, assieme a due tecnici progettisti dell'Agenzia provinciale per le opere pubbliche, ha quindi presentato il progetto per la costruzione della nuova sede succursale del liceo nell'area dell’ex conceria Dusini, un intervento che si inserisce in una riorganizzazione generale del polo scolastico di Cles e che permetterà, con la dismissione dell’attuale vetusta sede di via Trento, di riunire in un unico comparto tutti gli istituti superiori della cittadina.
Oltre agli spazi per la didattica è prevista anche la realizzazione di una palestra e due campi gioco, con un’area parcheggio in superficie. La nuova struttura sarà “ad energia quasi zero” e l’avvio dei lavori potrà avvenire ad inizio 2020. L’investimento complessivo ammonta a 13 milioni e mezzo di euro.

Al liceo “Bertrand Russell” di Cles sono iscritti 941 alunni, distribuiti su 49 classi. L’istituto comprende 6 diversi indirizzi di studio liceali, dal classico alle scienze umane, dal linguistico allo scientifico, con un tempo scuola organizzato su 6 giorni settimanali, con un rientro pomeridiano per gli studenti del triennio.
L’Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "C. A. Pilati”, che condivide con il liceo la struttura attuale del polo scolastico, ospita 767 alunni e 29 iscritti alle scuole serali e si articola su 6 diversi indirizzi ripartiti nei due settori: economico (Amministrazione, Finanza e Marketing e Turismo) e tecnologico (Costruzioni, ambiente e territorio - Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni - Meccanica e Meccatronica). All’istituto Pilati fa capo anche il corso EDA per il conseguimento del diploma conclusivo del primo ciclo di istruzione e un corso di italiano per stranieri. Il tempo scuola del Pilati è organizzato su 6 giorni, con un rientro pomeridiano per la maggior parte delle classi.

Torna all'inizio