Cosa ti sei messo in testa? Tutto quello che (non) sappiamo sul cervello

“Scienza a ore sei”, martedì 30 giugno, il quinto e ultimo appuntamento
Proseguono gli appuntamenti in streaming di “Scienza a ore sei”, il ciclo di aperitivi scientifici tornato nel 2020 in versione virtuale, con protagonisti le ricercatrici e i ricercatori di Università di Trento, MUSE – Museo delle Scienze, Fondazione Edmund Mach e Fondazione Bruno Kessler, in dialogo diretto con il pubblico. Durante il quinto e ultimo incontro dal titolo “Cosa ti sei messo in testa? Tutto quello che (non) sappiamo sul cervello”, in programma martedì 30 giugno alle ore 18, si parlerà dello stato dell’arte delle ricerche sul cervello, con Luigi Cattaneo, professore associato in Psicobiologia (UniTrento) e con Paolo Avesani, responsabile nel Neuroinformatics Laboratory (FBK).

A che cosa serve il cervello? Perché è così difficile capire come funziona? E quali strumenti abbiamo oggi per studiarlo? Il cervello è senza dubbio l’organo più misterioso e affascinante del corpo umano: la sua estrema complessità rende difficile comprenderne i meccanismi e, per quanto la ricerca abbia fatto enormi passi avanti, i punti irrisolti sono a oggi ancora molto numerosi. L’appuntamento sarà l’occasione per mettere a fuoco le più recenti scoperte, le prospettive future, ma ancora di più le domande e i problemi aperti.

Ne parleremo in diretta con Luigi Cattaneo, professore associato in Psicobiologia (UniTrento) e con Paolo Avesani, responsabile nel Neuroinformatics Laboratory (FBK). Al termine di una breve presentazione, i relatori risponderanno alle domande del pubblico.

La diretta potrà essere seguita sui canali social di Scienza a ore sei: 

Facebook @scienzaoresei → https://www.facebook.com/scienzaoresei/

YouTube @Scienza a Ore Sei → https://www.youtube.com/channel/UC_EJUhrOjSf8qzGIA0xLoAA  

Il ciclo di incontri, giunto alla sua terza edizione, è stato riproposto in una nuova versione virtuale in cui i cittadini possono interagire con ricercatori e comunicatori dei quattro enti del Sistema Trentino della Ricerca: Università di Trento, MUSE, Fondazione Mach e Fondazione Kessler. Anche in questa edizione la programmazione dell’iniziativa ruota, come d’abitudine, attorno a temi di forte attualità, che hanno ricadute tangibili sulla quotidianità dei cittadini. “Scienza a ore sei” è organizzata nell’ambito del bando della Provincia autonoma di Trento “I comunicatori STAR della scienza”.

Torna all'inizio