Formazione dei docenti e digitale: contributi straordinari per le scuole musicali

La delibera proposta dall’assessore Bisesti: stanziati 200.000 euro complessivi
Con delibera proposta dall’assessore all’istruzione Mirko Bisesti la Giunta provinciale ha approvato i contributi straordinari per l’anno 2021 mirati a sostenere la formazione continua dei docenti delle scuole musicali durante l’emergenza epidemiologica da Covid-19 e, contestualmente, migliorare l’efficienza e la digitalizzazione degli stessi istituti. “Un sostegno importante per l’anno in corso - così l’assessore Bisesti - utile per favorire l’attività delle scuole musicali e dei docenti in una fase contrassegnata dall’emergenza pandemica. Una fase delicata che in ogni caso non ha fermato l’attività di questi preziosi istituti e in generale l’attività del comparto scolastico in Trentino. Il nostro territorio, va ricordato, a livello nazionale è riuscito a mantenere la maggiore apertura per la didattica in presenza, una scelta la cui validità è stata confermata dai risultati dei test Invalsi”.

Secondo quanto dispone la delibera, la somma di 140.000 euro complessivi viene destinata al contributo straordinario per i docenti, relativo all’anno 2021. L’aiuto è concesso a fronte dell’acquisto “di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste comunque utili all’aggiornamento professionale, dell’iscrizione a corsi per l’attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali svolti da enti accreditati, a corsi di laurea, laurea magistrale, specialistica e a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, oppure a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale”.

La somma di 60.000 euro complessivi è invece destinata per i contributi straordinari per le scuole musicali, per l’anno 2021, relativi all’acquisto di software e hardware anche da mettere a disposizione dei docenti.

Strumenti a fiato: l’attività in una delle scuole musicali del Trentino
Torna all'inizio