"La donna nei francobolli": con i ragazzi del Tambosi per un progetto al femminile

Ieri la restituzione di un'esperienza di alternanza scuola-lavoro in ambito culturale
Un progetto culturale per dare più valore alle donne, della loro presenza all'interno della storia passata e contemporanea e un'occasione di scambio e di conoscenza per tanti studenti trentini che hanno avuto modo di approfondire il ruolo di alcuni personaggi femminili partendo dall'osservazione delle loro immagini ritratte su francobolli, avvicinandosi grazie a questo semplice mezzo a tematiche rilevanti per la loro formazione e per la storia del nostro territorio. Tutto questo grazie all'impegno di alcuni studenti dell'Istituto Tambosi di Trento, che attraverso un'esperienza di alternanza scuola-lavoro hanno contribuito ad allestire nel capoluogo un'esposizione a tema "La donna nei francobolli", i cui materiali sono poi stati raccolti in un catalogo curato da AnDROmeda e messo a disposizione da alcune biblioteche a vantaggio di giovani studenti e studentesse. Un progetto significativo che ha avuto il sostegno dell'assessorato all'istruzione e che Ieri ha visto un momento di restituzione presso il Tambosi alla presenza di funzionari provinciali, dei ragazzi che hanno svolto l'esperienza di alternanza scuola-lavoro e dei loro docenti.

Il progetto, curato ed ideato dalla volontaria Gianna Santoni con l'aiuto di Fidapa, Lion Club Trento del Concilio e Donne delle Acli, ha permesso di organizzare lo scorso anno una mostra a Palazzo Trentini, con l'intento di valorizzare il ruolo delle donne in ambito socio-culturale. I ragazzi protagonisti del percorso di alternanza scuola-lavoro, con la regia dell'insegnante Stefano Cagol, oltre a raccogliere il materiale della mostra, hanno seguito un percorso "al femminile" pensato dall'Associazione AnDROmeda che ha anche curato il catalogo "100 donne nei francobolli". Un momento pubblico presso la biblioteca di Arco ha segnato un'altra tappa di questo interessante viaggio storico-culturale, partito da volti femminili ritratti in semplici francobolli.

Torna all'inizio