La rinnovata Consulta provinciale degli studenti dialoga su obiettivi e progetti per l’anno in corso

L’assessore all’istruzione e cultura Mirko Bisesti interviene all’incontro
“Ringrazio tutti gli studenti presenti che hanno deciso di mettersi in gioco in prima persona anche in un anno così complicato come quello che stiamo vivendo. Più riusciremo a fare squadra e più in fretta usciremo da questo momento di grande difficoltà causato dalla pandemia” con queste parole l’assessore all’istruzione e cultura Mirko Bisesti ha aperto in mattinata la convocazione mensile della Consulta provinciale degli studenti. Una convocazione particolarmente importante, quella di oggi, poiché fa seguito al rinnovo di alcune cariche di rappresentanza studentesca che riguardano non solo la Consulta degli studenti, ma anche il Consiglio provinciale dei giovani e il Consiglio del sistema educativo provinciale. “Come sapete – ha concluso nel suo intervento l’assessore – credo fortemente nel valore aggiunto che voi giovani apportate alla progettazione del futuro della nostra società. Mi auguro che la collaborazione tra voi e le istituzioni prosegua con il clima costruttivo che ha caratterizzato i due anni appena conclusi”. La riunione, presieduta dal neoeletto presidente Vittorio Benoni del Liceo Rosmini di Rovereto, è poi proseguita con la presentazione di progetti e proposte rivolte agli studenti e la relazione del presidente in merito alla call conference che si è tenuta nei giorni scorsi con la Ministra all’istruzione on. Lucia Azzolina.

La Consulta Provinciale degli Studenti CPS, l’organismo istituzionale di rappresentanza degli studenti della scuola secondaria di secondo grado, ha recentemente aggiornato le nomine degli organi collegiali.

Gli incarichi di presidente e vice presidente sono stati attribuiti rispettivamente a Vittorio Benoni (Liceo Rosmini Rovereto) e Karin Niderjaufner (Liceo delle Arti Bomporti). Segretarie della Consulta sono state elette Estefani Ferraro (Istituto don Milani Rovereto) e Maria Sicher (Centromoda Canossa). Componenti effettivi del Consiglio provinciale dei giovani sono stati nominati : Vittorio Benoni, Pietro Sighel (Marie Curie Pergine), Ilaria Ivanovski (IFPA Levico), Marco Moser (Istituto Marie Curie Pergine), Vincenzo Salvatore Anastasi (CFP Enaip Tione).

Inoltre per il Consiglio del sistema educativo provinciale sono stati nominati: Alessia Clementi (Istituto Martino Martini Mezzolombardo), Giada De Nardi (Fondazione E. Mach) e Martina Volani (liceo classico Rosmini Rovereto). 

L’incontro di oggi tra gli altri ha visto la presentazione alla Consulta di un importante progetto dal titolo “Living Memory” – L’importanza di essere memoria. Alla presentazione oltre all’assessore Bisesti sono intervenuti il dirigente del Servizio attività culturali Claudio Martinelli, il direttore della Fondazione Museo Storico del Trentino Giuseppe Ferrandi e il  presidente  dell’Associazione Terra del Fuoco Trento Luca Vigliocco che hanno illustrato agli studenti il programma. Si tratta di  “un percorso storico e culturale di scoperta, conoscenza e approfondimento – hanno spiegato gli intervenuti - che partendo dalla storia del ‘900, e in particolare dagli eventi tragici della Seconda Guerra Mondiale e della Shoah, proporrà un calendario di iniziative che culminerà con l’incontro con alcuni degli ultimi testimoni viventi di quei fatti”.

Torna all'inizio