Percorsi scolastici di studio nei Paesi extra Unione Europea: rifinanziato il Bando

Lo stanziamento aggiuntivo ammonta a Euro 256.863
La Giunta provinciale riserva grande attenzione alle iniziative finalizzate a favorire scambi culturali all’estero tra i giovani e, con l’intento di incoraggiare tali iniziative, lo scorso mese di marzo, ha approvato un Bando per un importo totale di Euro 406.000 rivolto agli studenti della scuola secondaria di secondo grado, per la frequenza di percorsi scolastici all’estero, in corrispondenza del quarto anno scolastico. L’iniziativa ha riscosso un notevole successo tanto che, con il provvedimento approvato oggi, l’esecutivo provinciale ha stabilito di stanziare ulteriori Euro 256.863 per poter ammettere i 41 candidati, che pur in possesso dei requisiti, erano rimasti esclusi dalla graduatoria per mancanza di risorse.

Saranno 83 i giovani studenti delle scuole secondarie di secondo grado trentine che, nell’anno scolastico 2021/2022, avranno l’opportunità di frequentare, interamente finanziati dalla Provincia, un periodo annuale o parziale presso un’istituzione scolastica con sede in un Paese extra Unione europea.

Infatti, a fronte delle 42 borse di studio finanziate inizialmente, per effetto del rifinanziamento del Bando sarà ora possibile concedere la borsa di studio ai 41 studenti che erano rimasti esclusi dal finanziamento.

Una buona notizia dunque  per i numerosi giovani che  hanno deciso di mettersi in gioco affrontando un’esperienza di grande valore educativo, sia sul piano dello studio, che sul piano della formazione personale. Un’opportunità unica che permetterà loro di aprirsi alle altre culture esercitando anche le loro competenze linguistiche.

Torna all'inizio