Piano Trentino Trilingue: lo stato dell'arte

Tutti i numeri del Piano, oltre 25.000 studenti coinvolti e 7 milioni di euro investiti
"Entro il 2020 il Piano Trentino Trilingue sarà a regime in tutte le classi di tutte le scuole di ogni ordine e grado, compresi i servizi educativi per la prima infanzia e la formazione professionale - spiega il governatore del Trentino, Ugo Rossi -. Sono dunque pienamente rispettate le tappe che ci eravamo dati quando avevamo varato il Piano nell'ambito del programma di legislatura, quale elemento strategico dello stesso programma di sviluppo provinciale".
Questa l'ossatura del percorso: "Iniziare già con i bambini che frequentano i nidi e le scuole d'infanzia e accompagnarli, livello dopo livello, fino all’università, per creare un ambiente in cui comunicare in tre lingue - italiano, inglese e tedesco - sia naturale, utilizzando un apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera, ovvero il CLIL, e potenziando l'insegnamento delle lingue sulla base dei piani di studio, declinati per tipologia di scuola - spiega ancora il presidente Rossi che riporta alcune numeri -. Attualmente nell'insegnamento in modalità CLIL sono coinvolte tutte le scuole di ogni ordine e grado per un totale di 25.000 studenti su 86.000. Le risorse ad oggi investite ammontano a 7 milioni di euro su fondi FSE. E proprio per monitorare l'efficacia delle azioni perseguite e avere un quadro del livello di partenza delle scuole del Trentino, una delle prossime azioni sarà la rilevazione delle competenze linguistiche: "Nel corso del mese di aprile saranno sottoposti a verifica tre diversi livelli di apprendimento dei nostri ragazzi, in inglese e tedesco - conclude il governatore Rossi - ciò avverrà attraverso un campione di 57 scuole e 3.000 studenti coinvolti".

Stato dell'arte
Nel 2019-2020 il Piano Trentino Trilingue sarà a regime. Attualmente la diffusione del Piano nelle scuole del Trentino è la seguente:

  • Nidi di infanzia: nell'a.s. 15/16 24 nidi su 94, 70 gruppi di bambini coinvolti con un'esposizione minima di 2.5-3 ore settimanali;
  • Scuola infanzia: nell'a.s. 15/16 161 scuole dell'infanzia su 274 effettuano almeno 4 ore settimanali di esposizione linguistica;
  • Scuola primaria: nell'a.s. 14/15 450 classi coinvolte, nell'a.s. 15/16 700 classi e tutte le istituzioni scolastiche coinvolte, ovvero gli attuali 55 istituti comprensivi; tutte le terze classi adottano adottano il CLIL (modello orario da 3 a 5 ore settimanali o più);
  • Scuola secondaria Primo Grado: nell'a.s. 15/16 277 classi e 34 istituzioni scolastiche coinvolte su 55;
  • Scuola secondaria Secondo Grado: nell'a.s. 15/16 305 classi e tutte e 25 le istituzioni scolastiche coinvolte;

Incentivi per studenti

  • nell'a.s. 14/15 614 studenti (571 voucher per lo studio della lingua inglese e 43 per il tedesco) hanno beneficiato della misura voucher per la frequenza di settimane formative linguistiche in lingua inglese e tedesca all'estero (finanziata con fondi FSE), per un importo complessivo di 600.000 euro;
  • nell'a.s. 15/16 sono state assegnate 88 borse di studio per il IV anno della scuola secondaria all'estero, per un importo di 630.000 di euro.

Incentivi per docenti

  • nell'estate 2015 316 insegnanti (insegnanti nidi infanzia, scuola infanzia, I e II ciclo di istruzione e formazione, provinciali e paritarie, di cui 258 voucher per lo studio della lingua inglese e 58 per lo studio della lingua tedesca) hanno beneficiato della misura voucher per la frequenza di settimane formative linguistiche in lingua inglese e tedesca all'estero (finanziata con fondi FSE), per un importo complessivo di 537.000 euro;
  • in dicembre 2015 è stato approvato il catalogo di interventi di formazione permanente di lingua tedesca e inglese per gli insegnanti del sistema educativo trentino che permetterà, a partire dal mese di marzo 2016, di erogare corsi di formazione linguistica a 1.000 docenti della scuola trentina, compresi i nidi e la scuola di infanzia, che si impegneranno in CLIL o in progetti di accostamento alle lingue nell'area 0/6 anni, nel sistema scolastico trentino; la spesa prevista è pari a euro 2.150.000,00;
  • a febbraio 2016 sono partiti gli interventi formativi sperimentali di accostamento alla lingua tedesca e inglese nei nidi e nelle scuole d'infanzia, in totale 117, con la messa a disposizione di figure di collaboratori esterni con competenze linguistiche di alto livello, che in alcune realtà scolastiche affiancheranno gli insegnanti  per garantire l'esposizione linguistica alla totalità dei bambini mentre in altre saranno funzionali al primo avvio del progetto; la spesa complessivo è di euro 828.900.

Formazione docenti

  • per i nidi e le scuole d'infanzia nell'a.s. 15/16 sono stati inseriti in formazione metodologica 40 nuovi educatori dei nidi di infanzia e 25 insegnanti delle scuole dell'infanzia, accanto a iniziative di sensibilizzazione o primo inquadramento metodologico che sono state rivolte alla totalità del personale in servizio. Sono stati inseriti in formazione linguistica, con percorsi direttamente gestiti dalla Provincia o dalle Associazioni di riferimento per le scuole equiparate dell'infanzia, 40 educatori dei nidi di infanzia, 60 insegnanti della scuola dell'infanzia provinciale per la certificazione linguistica e ulteriori 85 insegnanti delle scuole equiparate in percorsi di primo avvicinamento alla lingua.
  • per la Scuola primaria nell'a.s. '15/'16 sono stati coinvolti 223 docenti sulla metodologia CLIL, di cui 126 in lingua inglese e 97 in lingua tedesca;
  • per la Scuola secondaria di Primo grado nell'a.s. '15/'16 sono stati coinvolti 74 docenti sulla metodologia CLIL, di cui 56 in lingua inglese e 18 in lingua tedesca;
  • per la Scuola secondaria di Secondo grado nell.a.s. '15/'16 sono stati coinvolti 90 docenti sulla metodologia CLIL, di cui 70 in lingua inglese e 20 in lingua tedesca;

La formazione metodologica CLIL proseguirà, a cura di IPRASE, anche nel corso dei prossimi anni.

Formazione dirigenti scolastici
Nel corso dell'anno scolastico 2015/2016 IPRASE ha attivato un percorso di formazione sul campo per i dirigenti scolastici, che si è svolto in Germania per verificare come questo Paese applichi l'insegnamento delle lingue straniere e la modalità CLIL.
In totale sono stati coinvolti: 49 dirigenti scolastici, di cui 30 dirigenti di Istituti Comprensivi, 18 dirigenti di Istituti secondari di secondo grado, 1 dirigente scolastico distaccato presso il Dipartimento della Conoscenza.

Materiali e progetti
Nel 2015 sono stati banditi due avvisi (fondi FSE) per finanziare progetti delle scuole per la sperimentazione e lo sviluppo della didattica CLIL nelle istituzioni scolastiche e formative, nonché per la costruzione di partnership internazionali tra scuole per la mobilità di docenti e studenti. Nel mese di dicembre 2015 sono stati approvati i progetti finanziabili in questi due ambiti (23 per il CLIL e 21 per l'internazionalizzazione) per un importo complessivo di euro 1.570.000.

Sul portale Iprase (trilinguismo.iprase.tn.it) è presente una sezione dedicata al trilinguismo dove vengono pubblicati i materiali CLIL predisposti dai docenti frequentati i corsi di formazione.
(at)

In all. slides

Torna all'inizio