Potenziamento del personale delle scuole dell'infanzia da gennaio 2020

L'integrazione delle risorse vuole far fronte agli ingressi dei bambini che compiono tre anni entro il marzo prossimo
Per facilitare l’ingresso da gennaio 2020 dei bambini che compiono tre anni entro il 31 marzo 2020, il programma annuale della scuola dell’infanzia relativo all'anno scolastico in corso prevede che possano essere integrate le risorse di personale insegnante e non insegnante. Il provvedimento adottato oggi, su proposta dell'assessore all'istruzione Mirko Bisesti, consente l’accoglienza dal 1° gennaio 2020 di questi bambini nelle scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate ed assegna alle stesse scuole risorse finanziarie ulteriori per le spese obbligatorie di personale.
Rientrano in queste spese autorizzate quelle relative all’accoglimento di bambini con bisogni educativi speciali, all'accompagnamento dei bambini che usufruiscono del servizio di trasporto ed alla sorveglianza dei bambini durante il servizio di riposo pomeridiano. Il provvedimento interessa i Comuni per le scuole provinciali e gli Enti gestori per le equiparate, in varia misura.



In scuole con sezioni piene o ad organico ridotto è prevista l’attribuzione di risorse aggiuntive nei seguenti termini: per 10 scuole dell’infanzia rientranti nel novero delle 48 scuole a sezioni “ridotte”, il potenziamento di risorse avviene attraverso il ripristino a tempo pieno dell’orario della seconda insegnante di sezione. Ciò significa, per ciascuna delle 10 scuole interessate, un’assegnazione di 12,5 ore settimanali di personale insegnante fino al prossimo giugno o alla fine dell'anno scolastico. Per 2 scuole dell’infanzia con sezioni piene ma con disponibilità residua sulla capienza della struttura, il potenziamento avviene attraverso l’assegnazione di risorse aggiuntive secondo consolidati parametri che tengono conto del numero di bambini dell’area di utenza iscritti per il gennaio 2020 e delle risorse di personale insegnante e non insegnante già presenti nella scuola.
Inoltre, con l’ingresso di bambini che compiono i tre anni d’età entro marzo 2020, una scuola dell’infanzia sottodimensionata (cioè, con meno di 15 bambini in avvio di anno scolastico) si dimensiona. Per questo alla scuola sono assegnate risorse aggiuntive per arrivare a due insegnanti a tempo pieno.

Torna all'inizio