"RADICI NEGATE Il senso delle foreste", la mostra del Sistema Bibliotecario Trentino

Fino al 24 maggio nel Passaggio di Palazzo Europa - Biblioteca della Provincia via Romagnosi n.7 - Trento
"Radici Negate Il senso delle foreste", è un progetto di osservazione ravvicinata delle foreste del nostro pianeta e della loro sopravvivenza ormai in precario equilibrio. Sono due i casi illustrati dalla fotografa Laura Frasca: il Canada - Ontario e il Borneo Indonesiano - Kalimantan. Due i progetti: The Promised Land e Neglected Roots. La giovane fotografa narra un racconto per immagini invitando alla riflessione di quello che stiamo perdendo. Una testimonianza visiva particolarmente significativa che mette in luce l'importanza per l'umanità di questi polmoni verdi. La mostra è curata da Yulia Tikhomirova. "Le mie storie sono i miei progetti fotografici, la mia tastiera è la mia macchina fotografica, le mie matite sono le mie lenti", dice Laura Frasca

Uno dei due progetti The  Promised  Land, è una prima assoluta. Con le sue fotografie Laura Frasca fa riflettere sul  ruolo  fondamentale dei grandi polmoni verdi per migliorare l’impatto dei cambiamenti climatici innescati, in gran parte, dalle attività dell’uomo. Gli  scatti colgono  una  parte  dell’esistenza  delle foreste, quella legata alla scomparsa di fauna e flora primordiali, di  usanze,  tradizioni  e  consuetudini  dei  popoli  che  da  sempre  hanno  trovato  dimora  in  quei  luoghi.  Lo  zoom  è sia  sul  dettaglio sia sul panorama in un gioco armonico di lontano e vicino, vicino e lontano, nel  delicato  cammino  di  comprensione  di  un  mondo  che  sta  sfuggendo  letteralmente  di  mano.  Bianco  e  nero  si  alternano ai  colori  per  dare maggiore espressione  visiva  al  progetto  fotografico dell’autrice,  perchè  “ciò  che  stiamo  negando  sono  le  nostre  stesse radici, che ci danno sostentamento ed ossigeno”. La mostra è accompagnata da una produzione editoriale di qualità  di  divulgazione  scientifica  per  bambini,  ragazzi  e  adulti  sugli aspetti del cambiamento climatico del pianeta. 

L'esposizione è visitabile fino al 24 maggio. Il Passaggio di Palazzo Europa chiude alle 20.   

Laura Frasca è una fotografa free lance. Ciò che più l'attira è la natura. Collabora con artisti come Guy Lydster e Dim Sampaio, Con Sampio ha pubblicato un catalogo monografico nel 2010. Nel 2008 ha partecipato alla prima mostra fotografica collettiva nell'ambito di Human Rights Nights edizione sopraVivere. Il suo sogno, il grande progetto della vita, è fotografare tutte le foreste del pianeta e la loro resilienza o perdita di identità.

Info

www.cultura.trentino.it/Biblio

Torna all'inizio