Scuola: stanziati 250.000 euro per l’implementazione di “ambienti digitali”

Il bando è rivolto agli istituti formativi paritari
Intensificare gli interventi diretti a sollecitare le istituzioni formative paritarie a ripensare lo spazio, il tempo e il metodo dell’insegnamento, proprio anche grazie ad una maggiore mediazione delle tecnologie. È questo l’obiettivo del bando approvato oggi dalla giunta provinciale su proposta del governatore Rossi. Le risorse stanziate ammontano a 250.000 euro. Le domande di presentazione dei progetti potranno essere presentate entro il 15 settembre 2018.

Finalità del bando

Il bando disciplina le modalità per la concessione di finanziamenti agli istituti formativi paritari per l’attuazione di progetti educativi per la formazione ed il miglioramento degli apprendimenti attraverso lo sviluppo di ambienti digitali per il rafforzamento delle competenze digitali di studenti e insegnanti.

A chi è rivolto

Possono beneficiare del finanziamento gli istituti formativi paritari della Provincia autonoma di Trento.

Caratteristiche dei progetti finanziabili

Le proposte progettuali devono avere per oggetto la realizzazione di ambienti digitali per il rafforzamento delle competenze digitali di studenti e insegnanti I materiali didattici dovranno essere prodotti con formati aperti e messi a disposizione della struttura provinciale competente per la condivisione con tutti gli altri istituti formativi partecipanti con l'obiettivo di favorire la collaborazione tra scuole e tra docenti.

Modalità e termini per la presentazione della domanda

La domanda di concessione e liquidazione del finanziamento compilata su apposito modulo, firmata dal Legale Rappresentante dell’istituto formativo proponente, deve essere presentata al Servizio Istruzione e Formazione del secondo grado, Università e Ricerca entro il 15 settembre 2018. Informazioni più dettagliate sono reperibili all’indirizzo www.vivoscuola.it

Torna all'inizio