Valorizzazione dello sport nella scuola primaria: CONI e scuola potenziano la collaborazione

La Giunta approva la convenzione
Alla luce dei positivi risultati ottenuti negli anni scorsi, la Provincia ha deciso di potenziare ulteriormente il progetto di educazione motoria, organizzato in collaborazione con il CONI, rivolto al biennio della scuola primaria. Per il prossimo anno scolastico saranno ben 8.500 le ore a disposizione delle istituzioni scolastiche che intendono arricchire la propria offerta con interventi mirati a promuovere l’attività ludico-motoria. Il contingente orario a disposizione, potenziato del 20% rispetto allo scorso anno, permetterà di sostenere finanziariamente tutte le scuole che ne faranno richiesta. Per la realizzazione delle attività, il CONI verrà finanziato per il 70% del costo totale dalla Provincia, per un importo complessivo non superiore a 211.200 euro e per il restante 30% dalle singole istituzioni scolastiche provinciali e paritarie.

Si chiama progetto di “Alfabetizzazione motoria nella scuola primaria” ed è volto alla promozione di interventi di miglioramento dell’educazione motoria nelle classi prime e seconde della scuola primaria. Per la realizzazione del progetto il CONI si avvarrà di esperti con laurea in scienze motorie o diploma ISEF che saranno formati coerentemente agli obiettivi previsti dai piani di studio provinciali per il primo biennio della scuola primaria. Il programma sarà strutturato in almeno tre appuntamenti durante l’anno scolastico e potrà essere svolto accorpando una pluralità di classi per singola ora di lezione.

Il piano di intervento sottoscritto nella convenzione prevede un considerevole potenziamento del progetto e mette a disposizione delle scuole che ne faranno richiesta  fino a 8.500 ore di attività per una spesa massima pari a euro 211.200 a carico della Provincia di Trento, di cui 196.350 per le attività e 14.850 per l’intervento di coordinamento tecnico.

Torna all'inizio