SERVIZIO

Ho sottoscritto un contratto con scadenza 31/08/2021 e in corso di nomina ho richiesto aspettativa non retribuita per DOTTORATO di ricerca: posso vedermi riconosciuto il punteggio per l’intera durata del contratto?

Si, il punteggio viene riconosciuto esclusivamente ai fini della sezione F1 ma non ai fini della sezione F2 (punteggio per servizio di continuità), per l’intera durata del contratto.

In base alle circolari MIUR, gli effetti giuridici del contratto si producono sia in caso di aspettativa richiesta per svolgere il Dottorato di Ricerca sia per l’aspettativa concessa agli Assegnisti di Ricerca, a condizione che il contratto sottoscritto dal docente abbia termine finale 30/06 o 31/08, escludendo quindi i contratti brevi.

Poiché tale tipologia di servizi non è caricata nel sistema informativo, l’aspirante docente dovrà indicare nel campo “NOTE”, in forma puntuale e dettagliata, gli estremi e la durata del contratto.

Quale servizio è valutabile ai fini della sezione F1 e F2? 

E' valutabile il servizio di insegnamento prestato con il possesso del titolo di studio prescritto alla  normativa vigente all'epoca della nomina e relativo alla classe di concorso o posto di insegnamento per il quale si chiede l'inserimento in graduatoria

Nella sezione “F” relativa ai servizi, quali sono i servizi che devo autocertificare?

Sono i servizi svolti presso le istituzioni paritarie, le scuole professionali paritarie, le istituzioni statali (fuori provincia), le scuole d'infanzia equiparate, gli istituti legalmente riconosciuti o pareggiati, le scuole elementari parificate e i servizi prestati presso le istituzioni scolastiche provinciali a carattere statale prima dell'1 gennaio 1998.

Quale classe di concorso devo inserire per specificare il servizio di insegnamento, vecchia o nuova?

Fino all’anno scolastico 2015/2016 compreso, vanno indicate le vecchie classi di concorso (DM 39/1998); dall’anno scolastico 2016/2017 si inseriscono le nuove classi di concorso (DPR 19/2016).
Esempio:

◦ A050 (Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado) (vecchia)

◦ A12 (Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado (nuova)

Quali sono i servizi che il sistema provvede a caricare automaticamente e per i quali pertanto non serve autocertificazione?

I servizi che il sistema carica automaticamente fino al 28 febbraio 2021, sono quelli svolti nelle istituzioni scolastiche provinciali a carattere statale a far data dal 1 gennaio 1998, i servizi svolti nelle istituti professionali della provincia di Trento e i servizi svolti nelle scuole dell’infanzia provinciali.

I servizi svolti dal 1° marzo 2021 fino alla data di inoltro della domanda, e solo nel caso concorrano al raggiungimento dei 166 giorni di servizio (tetto massimo per la valutazione di un intero anno scolastico), dovranno essere autocertificati dall’aspirante docente. Questi ultimi periodi di servizio verranno sommati ai precedenti e valutati dal sistema

Cosa devo fare relativamente ai servizi che il sistema provvede a caricare automaticamente?

Ai servizi che il sistema carica automaticamente devo associare il titolo di studio valido. Se ho prestato servizio senza il titolo necessario inserirò l’informazione ‘Nessun titolo’; in questo caso il servizio non sarà valutato. Se il titolo non è già stato inserito quale titolo di accesso alle graduatorie da me inserite provvederò ad inserire un nuovo titolo.
Relativamente ai servizi prestati nella scuola primaria su tipo posto di lingua straniera o su tipo posto CLIL a partire dall’anno scolastico 2015/16, dovrò specificare se ero in possesso dell’idoneità ed se ero inserito nei rispettivi elenchi della lingua straniera.
Relativamente ai servizi prestati sulle graduatorie della scuola secondaria di primo e secondo grado su tipo posto CLIL a partire dall’anno scolastico 2016/17, dovrò specificare se ero presente negli elenchi CLIL.
In corrispondenza dei servizi prestati sul sostegno nella scuola secondaria fino all’anno scolastico 2015/16 compreso, potrò indicare una graduatoria diversa ma facente parte dello stesso grado di scuola tra quelle inserite nella sezione C1; alla graduatoria oggetto della mia scelta verrà attribuito il punteggio.

Cosa devo fare relativamente ai servizi sulla graduatoria ‘IPRO’ che il sistema provvede a caricare automaticamente?

Per i servizi svolti negli istituti professionali della provincia di Trento a partire dal 2006/2007 e fino al 2013/2014, relativamente al titolo di studio inserirò l’informazione ‘Nessun titolo’; in questo caso il servizio sarà comunque valutato come servizio non specifico. 
Per i servizi svolti a partire dal 2014/2015 inserirò anche la graduatoria di riferimento scelta tra le graduatorie inserite nella sezione C1 e valide rispetto alla disciplina impartita; se non è possibile inserire nessuna graduatoria selezionerò l’opzione ‘Nessuna graduatoria’. Inserirò infine il titolo di studio valido, qualora non fossi o non fossi stato in possesso di un titolo valido inserirò l’informazione ‘Nessun titolo’. In questo ultimo caso il servizio svolto non potrà essere valutato.

Ho prestato servizio CLIL nell’ a.s. 2016/2017 nella scuola secondaria senza essere iscritto negli elenchi CLIL; non vedo il servizio caricato nel sistema, lo posso inserire comunque?

Si, fermo restando il possesso del titolo di studio necessario per l'insegnamento sulla classe di concorso a cui si riferisce il contratto, i docenti individuati per un posto CLIL da domanda di messa a disposizione (MAD) o da graduatorie d’istituto, anche qualora non effettivamente inseriti negli elenchi CLIL, possono inserire nel modulo domanda i servizi resi a partire dall’a.s. 2016/2017. Poiché tale tipologia di servizi non è caricata nel sistema informativo, l’aspirante docente dovrà indicare nel campo “NOTE”, in forma puntuale e dettagliata, gli estremi e la durata del contratto.

Ho prestato un servizio COR3 antecedente all’anno scolastico 2016/2017, mi verrà riconosciuto? 

Il servizio COR3 prestato antecedentemente all’anno scolastico 2016/2017 presso i licei musicali dai docenti delle classi di concorso A031, A032, e A077 è sempre valutabile come specifico sulle rispettive nuove classi di concorso A053, A059, A063 e A064.

Cosa devo fare relativamente ai servizi temporalmente sovrapposti che il sistema provvede a caricare automaticamente?

Dopo aver associato il titolo di studio devo scegliere la graduatoria sulla quale intendo far valere il periodo di servizio selezionando il pulsante ‘Risolvi periodi sovrapposti’. Dopo aver scelto il periodo, è possibile, in qualunque momento prima dell’invio, modificarlo selezionando il pulsante ‘Modifica periodi sovrapposti

Come devo inserire un servizio svolto inizialmente senza titolo valido che poi ho conseguito in costanza di contratto?

La data di inizio del servizio non può essere antecedente alla data di conseguimento del titolo di studio previsto per l'accesso o alla data dell'ultimo esame aggiuntivo o alla data di conseguimento dei titoli congiunti previsti dalla normativa vigente.
Se trattasi di servizi da autocertificare, si dovranno quindi inserire esclusivamente i periodi svolti con il possesso del titolo di studio, mentre nel caso di servizi caricati automaticamente dal sistema, si sceglierà all’interno del modello di domanda l’opzione “Nessun titolo” e, nel campo NOTE, si inseriranno i riferimenti del contratto (periodo e classe di concorso) precisando la data di conseguimento del titolo, data dalla quale verrà valutato il servizio

Cosa devo fare relativamente ai servizi prestati presso le istituzioni formative paritarie della Provincia di Trento?

Per i servizi prestati presso le istituzioni formative paritarie della Provincia di Trento inserirò la graduatoria ‘PROF’.
Per i servizi svolti a partire dal 2006/2007 e fino al 2013/2014, relativamente al titolo di studio inserirò l’informazione ‘Nessun titolo’; in questo caso il servizio sarà comunque valutato come servizio non specifico.
Per i servizi svolti a partire dal 2014/2015 inserirò anche la graduatoria di riferimento scelta tra le graduatorie inserite nella sezione C1 e valide rispetto alla disciplina impartita; se non è possibile inserire nessuna graduatoria selezionerò l’opzione ‘Nessuna graduatoria’. Inserirò infine il titolo di studio valido, qualora non fossi o non fossi stato in possesso di un titolo di studio valido inserirò l’informazione ‘Nessun titolo’. In questo ultimo caso il servizio svolto non potrà essere valutato.

Quanti giorni di servizio devo svolgere per raggiungere la valutazione di un intero anno scolastico?

Si devono svolgere almeno 166 giorni di servizio effettivo al netto delle assenze non retribuite (vedi nota 13 della tabella di valutazione titoli relativa al servizio – allegato A del bando).
Si precisa, inoltre, che la somma dei punteggi attribuiti per ciascuna graduatoria, per ciascun anno scolastico non può superare i 12 punti in presenza di valutazione di servizio specifico e non specifico, ovvero 6 punti nel caso di servizio non specifico. I periodi di servizio complessivamente valutabili sia di tipo specifico che non specifico non potranno superare i 6 mesi, per ciascun anno scolastico, per ciascuna graduatoria. Il limite massimo di servizio non specifico valutabile è di 24 punti.

Quanti giorni di servizio devo svolgere per raggiungere la valutazione di un mese?

Si deve svolgere un mese o almeno 16 giorni nel caso in cui non si raggiunga la piena mensilità di 30 giorni o nel caso in cui si debba raggiungere un ulteriore mese.
Infatti l'annualità deriva dalla somma di 5 mesi (30x5=150) più gli ulteriori 16 giorni.

Ho prestato servizio con un contratto atipico; cosa devo indicare?

Nel caso di servizi prestati con contratti atipici, non da lavoro dipendente, ove stipulati nelle scuole non statali per insegnamenti curricolari, rispetto all’ordinamento delle scuole stesse e svolti secondo le medesime modalità continuative delle corrispondenti attività di insegnamento delle scuole statali, si indicherà la data di inizio e quella del termine del servizio stesso.
Nel caso di servizi prestati con contratti atipici nell’area dell’ampliamento dell’offerta formativa, si indicheranno i giorni di effettiva prestazione. Per questi servizi occorre selezionare la specifica opzione.

Il servizio compreso nei periodi di sospensione dell’attività didattica in presenza prevista per il contenimento dell’epidemia COVID19 è valido?

Sì. In costanza di contratto il servizio reso in detti periodi è valido a tutti gli effetti.

Quali sono i servizi utili alla maturazione del triennio di continuità di servizio e quali non lo sono?

.

E’ valutabile il servizio effettivamente prestato per tre anni scolastici continuativi 

nelle scuole provinciali a carattere statale

; tale punteggio è riconosciuto per un massimo di tre volte e purché il servizio sia stato prestato per almeno 6 mesi (almeno 166 giorni) per anno scolastico.
Non sono considerati utili i permessi per espletamento del mandato amministrativo e di cariche pubbliche elettive, l’aspettativa o il congedo per dottorato di ricerca, l’aspettativa per motivi di studio, l’aspettativa non retribuita per motivi familiari, l’aspettativa per mandati politici, amministrativi e sindacali ed ogni ulteriore assenza che non abbia rilevanza ai fini della ricostruzione carriera.
Non sono considerati utili i servizi prestati presso le scuole materne e/o dell’infanzia, gli istituti e i centri di formazione professionale e presso le istituzioni scolastiche paritarie, legalmente riconosciute, parificate

Torna all'inizio