Le lingue nei nidi trentini

Approccio naturale  dei bambini dei nidi alla comunicazione in italiano, inglese e tedesco

Che cos’è il Progetto Trentino Trilingue al nido d’infanzia

Dall'anno scolastico 2015/2016 in alcuni asili nido è partita la sperimentazione per l’accostamento dei bambini alle lingue straniere, come previsto dal Piano Trentino Trilingue 2015-2020 per favorire l'esposizione alle lingue già a partire dalla prima infanzia.
Le lingue previste sono tedesco e inglese.
Il Progetto coinvolge esclusivamente i nidi d’infanzia, per un totale, ad oggi, di 43 nidi su 96.
Il Progetto non coinvolge i nidi familiari-Tagesmutter e i servizi integrativi.
L’obiettivo è quello di una graduale copertura di tutti i nidi sul territorio provinciale.
Il Progetto vede la supervisione scientifica dell'Università Ca' Foscari di Venezia e presenta un impianto di monitoraggio e coordinamento forte a cura dell'Ufficio infanzia.

Cosa prevede

L'accostamento alle lingue straniere nei nidi d'infanzia pubblici, per un massimo di tre ore settimanali, è costituito da semplici attività in lingua tedesca o inglese.
La proposta è rivolta ai bambini a partire dai 3 mesi allo scopo di familiarizzare con i suoni della lingua e riconoscere l'esistenza di codici diversi nelle lingue.
La lingua straniera viene proposta in modo che si innesti sistematicamente dentro la quotidianità del nido e nei contesti di vita dei bambini al fine di esaltarne la funzione comunicativa e favorirne un approccio multisensoriale, oltre che un uso motivazionale.
Gli educatori coinvolti, in possesso di Certificazione linguistica di livello almeno B1 (certificata MIUR), partecipano ad un’apposita formazione linguistica e metodologica per mettere in atto azioni in lingua adatte ai bambini e agli obiettivi di accostamento a più lingue.

Scroll to top