Concorso straordinario per titoli: assunzioni a tempo indeterminato di docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado

Tutte le informazioni sul concorso

Figura professionale
Oggetto

Concorso straordinario per titoli per l'assunzione a tempo indeterminato del personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado e posti di sostegno delle scuole a carattere statale della Provincia di Trento (articolo 21 della legge provinciale 3 agosto 2018, n. 15 “Assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento per gli esercizi finanziari 2018-2020”).

Stato concorso
IN ATTO
Delibera/Determinazione di approvazione
Concorso straordinario per titoli per assunzioni a tempo indeterminato per docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado

Approvazione bando e indizione della selezione pubblica
Delibera n. 411 del 27/03/2020

Bando/Avviso

Concorso straordinario per titoli per assunzioni a tempo indeterminato per docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado
Pubblicazione del bando di concorso pubblico

L'AVVISO  di pubblicazione del bando è pubblicato sul Bollettino Ufficiale N.13  del 01/04/2020 (sezione concorsi-bandi) 

Inizio presentazione domande
Giovedì, 02 Aprile 2020 ore 12:00
Scadenza presentazione domande
Lunedì, 04 Maggio 2020 ore 12:00

Documentazione Concorso

Faq Concorso

Sono in possesso dei 24 crediti formativi universitari (CFU) previsti ora dalla normativa (d.lgs. n. 59 del 2017) per l’accesso alle procedure concorsuali, posso partecipare al concorso straordinario per titoli?

No. La normativa che ha indetto il concorso straordinario per titoli della Provincia Autonoma di Trento (leggi provinciali n. 18 del 2017 e n. 15 del 2015) prevede esplicitamente che il docente sia in possesso dell’abilitazione all’insegnamento sulla specifica classe di concorso per la quale si chiede l’inserimento in graduatoria.

I requisiti specifici richiesti per la partecipazione al concorso di cui all’articolo 4 del bando di concorso sono tutti necessari o sono alternativi?

I requisiti sono tutti necessari, la mancanza anche di uno solo dei requisiti previsti comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale.

Per poter partecipare alla procedura è necessario il titolo di abilitazione all’insegnamento? Cosa si intende per “idoneità all’insegnamento”?

Per l’accesso alle graduatorie delle classi di tipo “A” il titolo di abilitazione sulla specifica classe di concorso è condizione imprescindibile, in mancanza il candidato è escluso dalla procedura. Il termine “idoneità all’insegnamento” è riferito unicamente alle classi di concorso di tipo “B” (insegnanti tecnico-pratici).

Sono già inserito nella graduatoria del concorso straordinario per titoli svoltosi nel corso dell’anno 2018 ed in attesa di chiamata per la nomina in ruolo, posso partecipare anche a questa procedura per la stessa classe di concorso?

No. Uno dei requisiti per partecipare è quello di non risultare già inseriti nelle graduatorie, per la medesima classe di concorso / sostegno, dei precedenti concorsi straordinari per titoli.

Ero inserito nelle graduatorie provinciali per titoli ma ho rinunciato all’assunzione, posso ora partecipare a questo concorso?

No. Il docente che ha rinunciato all'assunzione a tempo indeterminato a seguito dello scorrimento delle graduatorie dei concorsi riservati per titoli o delle graduatorie provinciali per titoli per la medesima classe di concorso / sostegno non può partecipare a questa procedura.

Ero stato assunto di ruolo a seguito delle scorrimento della graduatoria del concorso provinciale per titoli svoltosi nel corso dell’anno 2018, ma poi ho rassegnato le dimissioni dal servizio, posso partecipare ora a questa procedura per un’altra classe di concorso?

No. Non può partecipare alla procedura, anche in virtù dell’avvenuta cancellazione dalle graduatorie di istituto e dalla conseguente mancanza di un requisito fondamentale per l’accesso

Nelle dichiarazioni relative ad eventuali titoli di preferenza a parità di punteggio, di cui al punto 11 del modello di domanda, la preferenza 17) può essere indicata anche nel caso in cui sia stato svolto un servizio per un intero anno scolastico (180 giorni effettivi) presso le scuole provinciali della Provincia Autonoma di Trento?

Sì, può essere indicata e, automaticamente, viene attribuita anche la preferenza di cui al successivo punto b1).

Quando posso indicare la preferenza di cui al numero 18) del punto 11 del modello di domanda “numero figli a carico”?

È possibile indicarla se i figli nel corso dell’anno solare 2019 non hanno superato un reddito complessivo di euro 4.000,00, se avevano un’età inferiore a 24 anni al 31 dicembre 2019, e di 2.840,51 negli altri casi e risultano a carico fiscalmente (dichiarazione dei redditi/modello unico) indipendentemente dalla percentuale.

Nelle dichiarazioni relative ai titoli di accesso e di servizio, devo inserire la numerazione /denominazione delle classi di concorso vigente o quella precedente alla riforma attuata con il D.P.R. 19 del 2016?

Per i servizi svolti fino all'anno scolastico 2015/2016 si devono inserire le numerazioni/denominazioni delle classi di concorso previste dal sistema previgente (DM 39/98);

per i servizi svolti, invece, a partire dall'anno scolastico 2016/2017 si devono inserire le  numerazioni/denominazioni delle classi di concorso previste dal sistema vigente (DPR 19 del 14 febbraio 2016)

Esempio:
A050   (Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado) (fino all'anno scolastico 2015/16)
A012   (Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado) (a partire dall'anno scolastico 2016/17)

Avendo più anni scolastici di servizio validi come titolo di accesso, quali anni di servizio devo dichiarare in domanda nella specifica sezione dedicata?

La scelta deve essere fatta dal candidato tenendo conto, innanzitutto, che i tre anni scolastici di servizio dichiarati come titolo di accesso non vengono considerati ai fini dell’attribuzione del punteggio per i titoli di servizio. Tenendo presente che, ai fini dell’accesso, il servizio non deve essere reso necessariamente sulla classe di concorso per cui si chiede l’inserimento e che al servizio svolto sulla specifica classe di concorso viene attribuito un punteggio maggiore, al candidato converrà dichiarare il servizio eventualmente svolto su classe di concorso diversa rispetto a quella per la quale si chiede l’ammissione alla procedura concorsuale.

Gli anni scolastici di servizio che dichiaro come titolo di accesso valgono ai fini dell’attribuzione del punteggio previsto per la continuità del servizio presso le scuole provinciali a carattere statale della Provincia Autonoma di Trento?

Si. Gli anni scolastici utilizzati come titoli di accesso sono utilizzabili anche per l’attribuzione del punteggio previsto per la continuità di servizio.

Il servizio reso nell'anno scolastico in corso (2019/2020) a quali fini è valutabile?

Il servizio è valido solo ai seguenti fini:

  • per l’attribuzione del punteggio di servizio, fino alla data di presentazione della domanda
  • per l’attribuzione del punteggio previsto per la continuità di servizio presso le scuole provinciali

Il servizio compreso nei periodi di sospensione dell’attività didattica prevista per il contenimento dell’epidemia COVID19 è valido?

Si. In costanza di contratto il servizio reso in detti periodi è valido a tutti  gli effetti.

Non ho sufficiente spazio per inserire gli esami sostenuti o i crediti formativi per l’ammissione come devo procedere?

Potrà proseguire utilizzando lo spazio specifico nella sezione analoga o nel campo eventuali note.

Quanti giorni di servizio servono per raggiungere la valutazione di un intero anno scolastico?

Serve un numero non inferiore a 180 giorni di servizio effettivo, al netto delle assenze non retribuite. La frazione minima è di 30 giorni.

È possibile indicare dei periodi di insegnamento resi presso istituzioni scolastiche con un contratto atipico? Nell’eventualità cosa devo indicare nella domanda?

Si, è possibile. In tal caso dovranno devono essere effettuate in domanda tutte le dichiarazioni richieste e si deve produrre la documentazione comprovante il servizio (vedasi nota 12 alla tabella titoli di cui all’allegato A del bando di concorso).

Quali classi di concorso rientrano nell'ambito disciplinare verticale?

Le classi di concorso sono elencate nella tabella sottostante:

 

AMBITO CLASSI CONCORSO AGGREGATE
AD01 A – 01 (Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado) e A – 17 (Disegno e storia dell’arte negli istituti di istruzione secondaria di II grado);
AD02

A – 48 (Scienze motorie e sportive negli istituti di istruzione secondaria di II grado) e 

A – 49 (Scienze motorie e sportive nella scuola secondaria di I grado)

AD03 A – 29 (Musica negli istituti di istruzione secondaria di II grado) e A – 30 (Musica nella scuola secondaria di I grado);
AD04

A – 12 (Discipline linguistico-letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado) e 

A – 22 (Italiano, storia e geografia nella scuola secondaria di I grado)

AD05

A – 24 (Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado) e 

A – 25 (Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria di I grado), per sottocodici corrispondenti alle relative lingue straniere.

Come posso procedere alla compilazione della domanda se intendo inserire più classi di concorso?

Per procedere alla compilazione di più domande, relative a classi di concorso diverse, dopo aver inviato la prima, il sistema permette di muoversi nei seguenti due modi:

  • mediante procedi di “Nuova domanda (1)”; in questo caso il modulo si presenterà completamente vuoto, fatto salvo per alcuni dati anagrafici
  • mediante “Stato INVIATA”e “procedi”; in questo caso il modulo si presenterà con tutti i campi precedentemente compilati; provvederà quindi a sostituire la classe di concorso esistente con quella nuova e, una volta effettuato il cambio, il sistema manterrà i seguenti dati, riferiti alle sezioni sotto riportate:

1. anagrafica completa
2. dichiarazioni generali
3. ulteriori titoli culturali e professionali – punto B)
4. servizio prestato con continuità
5. Procederà infine a completare il modulo con i dati specifici della nuova classe di concorso.

In caso di pluralità di domande su classi di concorso diverse, il versamento della tassa concorsuale (euro 25,00) deve essere unico o uno per ogni classe di concorso per cui si chiede l’inserimento?

Il versamento deve essere unico a prescindere dal numero di classi di concorso per le quali si chiede l’inserimento.

Come si valuta il servizio nel sostegno svolto con lo specifico titolo di specializzazione?

Il servizio svolto nelle attività di sostegno con il possesso del titolo di specializzazione sul sostegno, è valutato come specifico in relazione alle procedure concorsuali del sostegno (ADSS - ADMM) e non specifico per le procedure relative alle altre classi di concorso.

Il superamento del concorso  previsto dal Decreto Dipartimentale MIUR n. 85 dd. 1/02/2018 e di cui all'articolo 17, comma 2, lettera b), e commi 3, 4, 5 e 6, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente nella scuola secondaria di primo e secondo grado, è valutabile ai sensi del punto B.3.1 della tabella di valutazione?

Si, il concorso è valutabile ai sensi del punto B.3.1 della tabella di valutazione.

Sono un docente con abilitazione inserito nella graduatoria della classe di concorso A012. Lo scorso anno ho prestato servizio, senza il titolo di specializzazione, su sostegno, con individuazione dalla graduatoria della classe di concorso A012; mi sarà attribuito il punteggio previsto per la maggiorazione riconosciuta ai sensi del punto 3.1.4 della tabella titoli di cui all’allegato A) al bando di concorso?

No, non le verrà attribuito, in quanto il servizio di insegnamento non è stato svolto sulla classe di concorso di cui lei possiede l’abilitazione.

Come viene valutata la certificazione CLIL conseguita presso l’IPRASE dopo l’anno scolastico 2015/2016?

Il punteggio per i corsi di metodologia CLIL conseguiti presso l'IPRASE, indetti dopo l’anno scolastico 2015/2016, è attribuito agli aspiranti docenti solo se i medesimi sono provvisti, anche di certificazione linguistica:

  • B2 per classe di concorso di inserimento afferente alla scuola secondaria di primo grado
  • C1 per classe di concorso di inserimento afferente alla scuola secondaria di secondo grado

(come previsto dalla nota 1 della Tabella di valutazione titoli allegata al bando di concorso).

I 15 punti aggiuntivi previsti dal punto A.1.2. della Tabella di valutazione titoli per l’“abilitazione con procedura selettiva pubblica” sono attribuiti a tutti i titoli di abilitazione?

A norma del bando di concorso il punteggio aggiuntivo viene attribuito alle procedure abilitanti conseguite tramite procedure selettive pubbliche per titoli ed esami. Pertanto non hanno diritto ai 15 punti aggiuntivi i seguenti titoli:

  • sessione riservata di esami
  • corsi speciali abilitanti
  • titolo UE (i 15 punti sono attribuibili solo nel caso in cui l'abilitazione sia stata conseguita con procedura selettiva pubblica per titoli ed esami e sia stata riconosciuta dal MIUR)
  • PAS (per questo sono assegnati 6 punti aggiuntivi).
Torna all'inizio