Concorso straordinario per titoli ed esami: assunzioni a tempo indeterminato di docenti della scuola primaria - 2021

Tutte le informazioni sul concorso

Figura professionale
Oggetto

CONCORSO STRAORDINARIO PER TITOLI ED ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DEL PERSONALE DOCENTE DELLA SCUOLA PRIMARIA, POSTO COMUNE, SOSTEGNO E LINGUA STRANIERA INGLESE E TEDESCO DELLE SCUOLE A CARATTERE STATALE DELLA PROVINCIA DI TRENTO (articolo 13 della Legge Provinciale n. 16 del 2020 “Legge di stabilità provinciale 2021”). 

Stato concorso
IN ATTO
Delibera/Determinazione di approvazione
Bando/Avviso

Concorso straordinario per titoli ed esami: assunzioni a tempo indeterminato di docenti della scuola primaria - 2021
Pubblicazione del bando di concorso pubblico sul Bollettino Ufficiale n. 21/Concorsi del 26/05/2021

Inizio presentazione domande
Giovedì, 27 Maggio 2021 ore 14:00
Scadenza presentazione domande
Lunedì, 28 Giugno 2021 ore 14:00

Documentazione Concorso

Faq Concorso

Posso avere un'utenza SPID anche se sono all'estero?

Si, tramite il servizio offerto da un gestore d’identità che permette la registrazione online. Per tutte le informazioni sui gestori disponibili si veda il link https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Cosa devo fare se non riesco a compilare la domanda? 

Per problemi tecnici legati all'accesso si deve contattare il numero verde 800228040.
Qualora vi siano quesiti di natura amministrativa che non trovino già risposta nelle FAQ, è possibile contattare il Servizio Reclutamento e gestione del personale della scuola al numero 1340, selezione 9, o con e-mail:  serv.perscuola@provincia.tn.it

Si informa che, in ogni caso, non verrà fornita attività di consulenza personalizzata per il calcolo del punteggio.

Se ho già inviato la domanda online e mi accorgo di doverla modificare, cosa posso fare?

Fino alla scadenza dei termini di presentazione, posso sempre inviare una nuova domanda. L'Amministrazione terrà in considerazione esclusivamente l'ultima domanda inviata per ogni tipo di posto/sostegno.

In cosa consiste il pagamento della tassa attraverso il circuito PagoPA?

All'interno del modulo della domanda è disponibile il link al sito https://pagoPA.provincia.tn.it per effettuare il pagamento e il link alla guida “PagoPA in Trentino”.

Se chiedo la partecipazione al concorso anche per il sostegno e per l’insegnamento delle lingue straniere, il versamento della tassa concorsuale (euro 25,00) deve essere unico o uno per ogni posto per il quale chiedo la partecipazione?

Il versamento deve essere unico in ogni caso.

I requisiti specifici richiesti dall’articolo 4 del bando per la partecipazione al concorso sono tutti necessari o sono alternativi?

I requisiti sono tutti necessari, la mancanza anche di uno solo dei requisiti previsti comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale. Dove i requisiti sono alternativi (ad esempio il diploma di Istituto Magistrale in alternativa al diploma di Laurea in Scienze della Formazione primaria) il bando lo specifica esplicitamente.

Per quel che concerne il triennio di servizio di insegnamento, svolto tra l’anno scolastico 2012/2013 e l’anno scolastico 2019/2020, richiesto come titolo di accesso, posso far valere anche gli anni svolti presso la scuola per l’infanzia?

No. I periodi di servizio svolti presso la scuola per l’infanzia non possono essere fatti valere come titolo di accesso, bensì solamente come titolo valido per la valutazione del servizio.

Ho rinunciato all’assunzione in ruolo dalle graduatorie provinciali per titoli posso ora partecipare al concorso straordinario per titoli ed esami per il medesimo posto/sostegno?

No. Il bando di concorso esclude dalla partecipazione alla procedura coloro i quali abbiano rinunciato all’assunzione in ruolo dalle graduatorie provinciali per titoli per il medesimo posto/sostegno.

Ho rinunciato all’assunzione in ruolo dalle graduatorie del “Concorso straordinario per titoli per l’assunzione a tempo indeterminato del personale docente della scuola primaria, posto comune, sostegno e lingua straniera inglese e tedesco delle scuole a carattere statale della Provincia di Trento” posso ora partecipare al concorso straordinario per titoli ed esami per il medesimo posto/sostegno?

No. Il bando di concorso esclude dalla partecipazione alla procedura coloro i quali abbiano rinunciato all’assunzione in ruolo dalle graduatorie di detto concorso per il medesimo posto/sostegno.

Sul certificato del diploma magistrale non compare la data di conseguimento e non riesco a recuperarla, come posso compilare il campo "conseguito in data"?

Può essere inserita la data del 31/08 riferita all'anno solare di conseguimento.

Al punto A della domanda di partecipazione al concorso, sotto la tabella nella quale inserisco i previsti tre anni di servizio necessari come titolo d’accesso, mi viene richiesto il “Titolo di studio valido per la valutazione del servizio”. Cosa devo inserire?

Qualora il servizio sia stato svolto presso la scuola primaria va inserito:

a) la frase “vedi punto A.1.1” se il titolo è coincidente con il titolo di accesso inserito nel punto A.1.1;

b) nel caso l’aspirante sia in possesso di più titoli di accesso al concorso (es. diploma di Istituto Magistrale conseguito ante anno scolastico 2001/2002 e Laurea in Scienze della formazione primaria indirizzo scuola primaria) potrà indicare quello di preferenza, purché la data di conseguimento sia anteriore all’inizio del primo periodo di servizio.

Qualora vengano utilizzati, invece, come titolo d’accesso, periodi di servizio svolti presso la scuola secondaria, il candidato dovrà inserire il titolo di studio utilizzato per l’insegnamento in questo ordine di scuola, avendo cura di riportare, negli appositi spazi, oltre alla corretta denominazione del titolo, anche eventuali esami o crediti formativi previsti dalla normativa, al momento di svolgimento del servizio, per l’accesso alla singola classe di concorso.

Ho compilato tutta la domanda ma il sistema non la lascia inviare, in quanto mi segnala  che, alla voce “esami sostenuti o crediti formativi prescritti”, del punto A del modello di domanda, non ho inserito nulla. Come posso fare?

Se il titolo di studio inserito per la validazione del servizio non prevede esami o crediti formativi obbligatori basterà inserire una frase del tipo “nessun esame obbligatorio previsto”.

Nelle dichiarazioni relative ad eventuali titoli di preferenza a parità di punteggio, di cui al punto 12 del modello di domanda, la preferenza 17) può essere indicata anche nel caso in cui sia stato svolto un servizio per un intero anno scolastico (180 giorni effettivi) presso le scuole provinciali della Provincia Autonoma di Trento?

Sì, può essere indicata e, automaticamente, viene attribuita anche la preferenza di cui al successivo punto b1).

Quando posso indicare la preferenza di cui al numero 18) del punto 12 del modello di domanda “numero figli a carico”?

È possibile indicarla se i figli nel corso dell’anno solare 2020 non hanno superato un reddito complessivo di euro 4.000,00, se avevano un’età inferiore a 24 anni al 31 dicembre 2020, e di 2.840,51 negli altri casi e risultano a carico fiscalmente (dichiarazione dei redditi/modello unico) indipendentemente dalla percentuale.

Avendo più anni scolastici di servizio validi come titolo di accesso, quali anni di servizio devo dichiarare in domanda nella specifica sezione dedicata?

La scelta deve essere fatta dal candidato tenendo conto, innanzitutto, che i tre anni scolastici di servizio dichiarati come titolo di accesso non vengono considerati ai fini dell’attribuzione del punteggio per i titoli di servizio. Tenendo presente che, ai fini dell’accesso, il servizio non deve essere stato reso necessariamente nella scuola primaria (può essere considerato anche il servizio reso nella scuola secondaria) e che al servizio svolto nella scuola primaria viene attribuito un punteggio maggiore, al candidato converrà dichiarare il servizio eventualmente svolto in ordini di scuola diversi rispetto a quello per la quale è attivata la procedura concorsuale.

Gli anni scolastici di servizio che dichiaro come titolo di accesso valgono ai fini dell’attribuzione del punteggio previsto per la continuità del servizio presso le scuole provinciali a carattere statale della Provincia Autonoma di Trento?

Si. Gli anni scolastici utilizzati come titoli di accesso sono utilizzabili anche per l’attribuzione del punteggio previsto per la continuità di servizio.

Il servizio reso nell’anno scolastico in corso (2020/2021) a quali fini è valutabile?

Il servizio è valido solo ai seguenti fini:

  • per l’attribuzione del punteggio di servizio, fino alla data di presentazione della domanda
  • per l’attribuzione del punteggio previsto per la continuità di servizio presso le scuole provinciali

Il servizio compreso nei periodi di sospensione dell’attività didattica prevista per il contenimento dell’emergenza COVID19 è valido?

Si. In costanza di contratto il servizio reso in detti periodi è valido a tutti  gli effetti.

Quanti giorni di servizio servono per raggiungere la valutazione di un intero anno scolastico?

Serve un numero non inferiore a 180 giorni di servizio effettivo, al netto delle assenze non retribuite. La frazione minima è di 30 giorni.

È possibile indicare dei periodi di insegnamento resi presso istituzioni scolastiche con un contratto atipico? Nell’eventualità cosa devo indicare nella domanda?

Si, è possibile. In tal caso dovranno devono essere effettuate in domanda tutte le dichiarazioni richieste e si deve produrre la documentazione comprovante il servizio (vedasi nota 12 alla tabella titoli di cui all’allegato A del bando di concorso).

Quale servizio è valutabile ai fini delle sezioni C1, C2 e C3?

È valutabile il servizio di insegnamento prestato con il possesso del titolo di studio prescritto alla normativa vigente all'epoca della nomina.
Il servizio relativo all’insegnamento della religione cattolica o delle attività ad essa alternative non è valutabile.

Nella sezione relativa ai servizi svolti, quali sono i servizi che devo autocertificare?

Sono i servizi svolti presso le istituzioni paritarie, le istituzioni statali (fuori provincia), gli istituti legalmente riconosciuti o pareggiati, le scuole elementari parificate e i servizi prestati presso le istituzioni scolastiche provinciali a carattere statale o le scuole d'infanzia provinciali ed equiparate svolti prima del 1 gennaio 1998.

Come viene valutato il servizio di insegnamento in CLIL ?

A partire dall’anno scolastico 2015/2016 il servizio reso in modalità CLIL presso la scuola primaria è riconosciuto come servizio a tutti gli effetti

Come si valuta il servizio nel sostegno svolto con lo specifico titolo di specializzazione e senza il relativo titolo di specializzazione?

Ai fini della valutazione del servizio per il posto ADE0 (sostegno nella scuola primaria), il servizio di sostegno è riconosciuto valido solo se prestato con il possesso del titolo di specializzazione e valutato come servizio specifico; l'eventuale servizio di sostegno prestato con titolo di specializzazione in altro ordine di scuola (secondaria di primo o di secondo grado) è valutato come servizio non specifico.

Ai fini della valutazione del servizio per il posto EEEE (scuola comune) e per i posti di lingua straniera inglese e tedesco, il servizio di sostegno prestato con il titolo di specializzazione e svolto nella scuola primaria è valutato come servizio non specifico;  l'eventuale servizio di sostegno prestato con titolo di specializzazione in altro ordine di scuola (secondaria di primo o di secondo grado) è valutato come servizio non specifico.

Ai fini della valutazione del servizio per il posto EEEE (scuola comune) e per i posti di lingua straniera inglese e tedesco, il servizio di sostegno prestato senza titolo di specializzazione e svolto nella scuola primaria è valutato come servizio specifico; l'eventuale servizio di sostegno prestato senza titolo di specializzazione in altro ordine di scuola (secondaria di primo e di secondo grado) è valutato come servizio non specifico.

Dove posso inserire nel modello di domanda la laurea in lingue straniere quale titolo culturale per ottenere un punteggio specifico?

La laurea in lingue straniere non da’ titolo ad ottenere un punteggio specifico, ma può, comunque, rientrare tra gli ulteriori titoli di studio indicati al punto B.6 della Tabella di valutazione titoli allegata al bando di concorso (punti 2) oltre a costituire titolo di accesso, congiuntamente al diploma magistrale o alla laurea in Scienze della formazione primaria, al concorso per i posti di lingua straniera inglese e tedesco come previsto dall’articolo 4 comma 1 lettera d9 del bando di concorso.

Quali sono i servizi utili alla maturazione del triennio di continuità di servizio e quali non lo sono?

È valutabile il servizio effettivamente prestato per tre anni scolastici continuativi nelle scuole provinciali a carattere statale; tale punteggio è riconosciuto per un massimo di tre volte e purché il servizio sia stato prestato per almeno 6 mesi (almeno 180 giorni) per anno scolastico.

Non sono considerati utili i permessi per espletamento del mandato amministrativo e di cariche pubbliche elettive, l’aspettativa o il congedo per dottorato di ricerca, l’aspettativa per motivi di studio, l’aspettativa non retribuita per motivi familiari, l’aspettativa per mandati politici, amministrativi e sindacali ed ogni ulteriore assenza che non abbia rilevanza ai fini della ricostruzione carriera.

Non sono considerati utili i servizi prestati presso le scuole materne e/o dell’infanzia, gli istituti e i centri di formazione professionale e presso le istituzioni scolastiche paritarie, legalmente riconosciute, parificate.

Entro quale termine devo aver conseguito i titoli di servizio e culturali valutabili previsti dal bando?

Tenuto conto che il termine ultimo di presentazione della domanda è lunedì 28 giugno 2021, tutti i titoli (di accesso, culturali e di servizio) previsti dal bando devono essere posseduti alla data di invio della domanda.

Qual è la validità delle graduatorie scaturenti dalla procedura concorsuale?

Ai sensi dell’articolo 1, comma 3 del bando di concorso, le graduatorie hanno validità indeterminata, ma saranno utilizzate unicamente dopo l’esaurimento delle graduatorie formate in esito al concorso previsto dal comma 3 dell’articolo 20 della L.P. n. 15 del 3 agosto 2018.

Torna all'inizio