3 milioni di Euro per assegnazioni straordinarie alle istituzioni scolastiche e formative provinciali per emergenza Covid 19

Lo ha stabilito oggi la Giunta provinciale
Sono 3 i milioni di Euro di finanziamento straordinario per spese necessarie alla ripresa delle attività didattiche in presenza e in sicurezza stanziati stamane dalla Giunta provinciale. L’importo è destinato alle spese di investimento che non rientrano nelle attività ordinarie ed è riferito quindi ad arredi e attrezzature fondamentali per garantire il distanziamento sociale in ambito scolastico e per procedere con la ripresa delle attività didattiche in presenza. Il finanziamento viene assegnato alle scuole sulla base di parametri che tengono conto della complessità, della grandezza e dell’ordine di scuola.

Con la legge provinciale n.6 del 6 agosto 2020 (assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento per gli esercizi finanziari 2020-2022) è stata stanziata la somma di Euro 3.000.000 destinata alle istituzioni scolastiche e formative provinciali per acquisti in conto capitale di arredi e attrezzature. Di questi Euro 1.984.708 sono stati impegnati sull’esercizio finanziario 2020 e Euro 992,354 sull’esercizio 2021. 

Gli importi saranno utilizzati per tutte le spese straordinarie che le scuole si trovano ad affrontare in seguito all’emergenza Covid-19 quali arredi, distanziatori, devices e tutto ciò che permetterà di ripartire con le lezioni in classe nel rispetto delle norme di sicurezza emanate dagli appositi protocolli.

 

 

Torna all'inizio