Bisogni educativi speciali: i contributi per l'istruzione scolastica paritaria

Dopo l’approvazione del mese scorso di una deliberazione concernente la realizzazione di misure e servizi a sostegno degli studenti con bisogni educativi speciali delle istituzioni scolastiche e formative provinciali per l’anno scolastico 2019/2020, la Giunta provinciale, su indicazione dell'assessore all'istruzione, università e cultura, ha approvato oggi un provvedimento analogo rivolto all’istruzione scolastica paritaria.

Nello specifico la deliberazione propone i criteri per la successiva determinazione dei contributi destinati alla docenza e all’assistenza educativa e, per gli studenti con disabilità sensoriali della vista e dell’udito, alla facilitazione,  alla comunicazione e al lettorato. La Giunta, nella seduta odierna, ha inoltre deciso di aumentare i finanziamenti nell’ambito del corrispondente capitolo di bilancio del 20%, a conferma ancora una volta dell’attenzione  ai temi di una scuola inclusiva e attenta alle situazioni di svantaggio e di difficoltà che promuove processi innovativi di inclusione.

Torna all'inizio