EDIT- Esperienze Didattiche Insieme al Territorio: è online la nuova piattaforma

Uno nuovo strumento per monitorare le attività di Alternanza Scuola-Lavoro
Si chiama EDIT - Esperienze Didattiche Insieme al Territorio la nuova piattaforma, progettata da Fondazione Bruno Kessler in collaborazione con il Dipartimento Istruzione e Cultura della Provincia autonoma di Trento, rivolta agli studenti e alle studentesse del triennio della scuola secondaria di secondo grado trentina, finalizzata a gestire e monitorare in tempo reale le attività di Alternanza Scuola-Lavoro. L’applicazione è frutto di un lavoro di sinergia che ha visto coinvolti gli studenti, le scuole e gli enti del territorio.

Da questo anno scolastico, gli studenti e le studentesse trentine dell’ultimo triennio della scuola secondaria di secondo grado potranno gestire il loro percorso di Alternanza Scuola-Lavoro in modo intelligente e veloce utilizzando l’applicazione EDIT - Esperienze Didattiche Insieme al Territorio. Il servizio è stato sviluppato dalla Fondazione Bruno Kessler insieme al Dipartimento Istruzione e Cultura della Provincia Autonoma di Trento.

La piattaforma EDIT è uno strumento progettato per e con gli studenti, le scuole e gli enti del territorio. Nata per favorire l’incontro tra gli attori coinvolti, EDIT permette di gestire e monitorare in tempo reale le attività di Alternanza Scuola-Lavoro, fornendo allo stesso tempo un supporto per la raccolta e la valorizzazione delle competenze maturate dagli studenti e delle esperienze fatte.

Il progetto ha visto il coinvolgimento fin dalle fasi iniziali di quattro scuole sperimentatrici: Istituto Tecnico Tecnologico “Guglielmo Marconi” (Rovereto), Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "Felice e Gregorio Fontana” (Rovereto), Collegio Arcivescovile Celestino Endrici (Trento) e Istituto di Istruzione “Martino Martini” (Mezzolombardo).

Studenti, insegnanti e referenti di alcune istituzioni trentine hanno co-progettato insieme ai ricercatori della Fondazione Bruno Kessler i tre moduli che compongono il servizio: EDIT-Studente, EDIT-Scuola, EDIT-Ente.

Il primo modulo, EDIT-Studente, è una web-app dove gli studenti possono visualizzare tutte le informazioni relative al loro percorso triennale di Alternanza Scuola-Lavoro, comprese le informazioni relative all’ente ospitante. Nel corso dell’attività di Alternanza possono inoltre inserire le ore svolte e compilare il diario di bordo giornaliero.

Il modulo EDIT-Scuola è il servizio di gestione dell’Alternanza utilizzato dagli istituti scolastici per programmare, assegnare, attivare, monitorare, rendicontare e archiviare le attività degli studenti coinvolti. È un sistema di gestione innovativo che favorisce la comunicazione tra scuola, studenti ed enti e permette di ottimizzare le sinergie spontanee tra scuole, aziende e territorio, tracciando e valorizzando anche abilità e competenze al di là delle specifiche curricolari.

Infine EDIT-Ente permette agli enti coinvolti nei tirocini di monitorare il percorso degli studenti che stanno svolgendo un’esperienza nella propria realtà. Gli enti sono così connessi direttamente con gli istituti scolastici ed i ragazzi, che stanno effettuando un’esperienza presso la propria azienda, semplificando notevolmente la burocrazia richiesta per l’avvio e la gestione dell’esperienza di Alternanza e favorendo l’incontro tra domanda ed offerta.

Il processo di ideazione e sviluppo che ha portato alla realizzazione dei tre moduli è stato basato su una modalità di progettazione collaborativa, seguendo un approccio incrementale in modo tale che l’utente finale (gli studenti e le studentesse) e gli stakeholders (docenti, famiglie ed esperti di settore), oltre ad essere partecipi alla progettazione fin dalle prime fasi del progetto secondo i principi dello User-Centered Design, hanno potuto delineare i loro requisiti d'uso e fornire feedback sulle soluzioni via via proposte, consentendo un miglioramento progressivo e continuo dei sistemi, fino al rilascio finale. Quindi, al termine di questo processo gli utenti si trovano a poter utilizzare il servizio che loro stessi hanno co-progettato, e che pertanto meglio risponde alle loro aspettative ed esigenze.

La piattaforma EDIT rientra nella visione più ampia e a lungo termine di supporto digitale alla comunità scolastica offerta dal progetto “Cartella dello Studente”, sempre promosso da FBK in collaborazione con il Dipartimento Istruzione e Cultura. Obiettivo del progetto è lo sviluppo di uno strumento unico che possa valorizzare competenze e aspirazioni di studenti e studentesse, sulla base delle quali andranno poi a costruire il proprio percorso professionale.

Torna all'inizio