Gli studenti fanno da guide al Muse con il progetto “Adotta un exhibit”

MOMENTI DI ALTERNANZA
Gli studenti del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” si sono preparati per presentare ai visitatori del museo il funzionamento di alcuni exhibit (aree espositive)

Il Muse di Trento ha dato sempre grande attenzione alle attività con gli studenti delle scuole. Tra le proposte relative alle esperienze di alternanza scuola-lavoro gli studenti del Liceo “Da Vinci” hanno scelto quella che ha dato loro l’occasione di trasformarsi, all’interno del museo, da semplici fruitori a
guide. Gli studenti hanno vissuto così un’esperienza utile da due punti di vista: a contatto con il pubblico e con i colleghi hanno potuto potenziare le proprie capacità relazionali, un tipo di competenza molto richiesta in ambito lavorativo, e hanno potuto approfondire conoscenze di carattere scientifico da poter
spendere poi anche a scuola.

“Adotta un exhibit”

CLASSI COINVOLTE: le classi 3^ e 4^ del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Trento

PARTNER: Muse

OBIETTIVI: il progetto ideato dal Muse, che ha coinvolto più scuole, ha diversi obiettivi: conoscere l’organizzazione del museo, sperimentare l’inserimento in un team lavorativo e migliorare le proprie capacità linguistiche e relazionali.

SVILUPPO DEL PROGETTO: l’esperienza si è svolta nei periodi di interruzione delle lezioni ed è durata complessivamente settanta ore. Le prime venti sono state impiegate nella preparazione e nel training degli studenti; in questa fase iniziale gli studenti sono stati suddivisi su specifici exhibit, corner e aree tematiche come la “Palestra della scienza” (con exhibit legati alla matematica e alla fisica), il corner della protezione civile oppure nel quarto piano espositivo con le alte vette e i ghiacciai e lo spazio Maxi Ooh! (per i bambini): per ognuna di queste aree espositive hanno studiato il loro funzionamento e gli strumenti utilizzati. Dopo questo periodo di training, nelle restanti 50 ore, gli studenti hanno affiancato le guide esperte nel fornire informazioni ai visitatori riguardo il funzionamento degli esperimenti e degli exhibit interattivi, potenziando le proprie capacità espositive e utilizzando un linguaggio adatto sia per gli adulti che per i i bambini.

CONCLUSIONE: gli studenti concordano che questa esperienza si è dimostrata interessante, soprattutto durante i fine settimana e nelle vacanze di Natale, quando c’era un grande flusso di visitatori, poiché si sentivano più attivi e utili e potevano mettere in pratica le capacità apprese; inoltre sottolineano di essere stati aiutati molto dai loro tutor,a cui molte volte hanno chiesto consigli per l’orientamento universitario in ambito scientifico.

Torna all'inizio