Umst soprintendenza per i beni e le attivita' culturali

Telefono
+39 0461 496616
Fax
+39 0461 496659
Email
Email certificata (PEC)
Indirizzo
VIA S. MARCO, 27 38122 TRENTO
Responsabile
dott. Franco Marzatico

Declaratoria

L’Unità di missione strategica  soprintendenza per i beni e le attività culturali:

  • svolge le funzioni di studio, ricerca, tutela, conservazione, promozione, valorizzazione e impulso alla fruizione del patrimonio culturale provinciale nonché di coordinamento della relativa catalogazione
  • supporta il Dipartimento nella valutazione delle proposte normative di competenza, e nell’individuazione di indirizzi strategici condivisi e nell’attuazione delle relative misure con altre strutture provinciali preposte per assicurare la salvaguardia, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale in relazione al territorio, con particolare riguardo alla sicurezza contro i rischi, alla tutela del paesaggio culturale, al sostegno del turismo culturale orientato alla conoscenza delle radici delle comunità locali
  • coordina la programmazione e promuove le attività di progettazione e di direzione lavori nei cantieri di manutenzione e di restauro di beni mobili e immobili e nei cantieri di scavo e ricerca di siti archeologici anche con il concorso di altre strutture ed enti provinciali
  • gestisce laboratori di restauro e biblioteche specialistiche ed è referente per gli elementi di Ledro e Fiavé appartenenti al Sito UNESCO seriale transnazionale "Siti Palafitticoli Preistorici dell'Arco Alpino"
  • coordina le attività di competenza in collaborazione con il sistema museale trentino, le istituzioni universitarie, scolastiche, religiose, le associazioni culturali e soggetti privati e altri portatori di interesse, nonché con i Ministeri e le realtà internazionali
  • gestisce tramite l’Unità di missione semplice rete etnografica, dei piccoli musei ed ecomuseale i musei etnografici, i piccoli musei e gli ecomusei
  • sovrintende la gestione delle attività culturali, del sistema Bibliotecario trentino, delle politiche giovanili e della concessione delle agevolazioni provinciali
  • cura il coordinamento dei musei del sistema museale trentino favorendone la qualificazione e promuovendo l’integrazione dell’offerta; sviluppa e collabora a progetti di rete con la partecipazione delle istituzioni preposte e delle realtà locali ed extraprovinciali
  • cura la conservazione e la valorizzazione dell'Archivio fotografico storico provinciale, favorendone la pubblica fruizione; provvede alla gestione scientifico – culturale delle strutture espositive di Torre Vanga, del SASS, del Museo delle Palafitte di Fiavè, del Museo Retico di Sanzeno, delle aree di interesse archeologico e di eventuali altri beni presenti sul territorio; coordina l’attività educativa dei Servizi riguardanti i beni sottoposti a tutela e le attività culturali
  • definisce, d’intesa con il Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali, i progetti scientifici di studio e di valorizzazione delle raccolte archeologiche messe a disposizione dalla Provincia assicura l’informazione e la reciproca collaborazione con l’Arcidiocesi di Trento nonché la comunicazione e la collaborazione con il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale
  • sovrintende allo svolgimento delle funzioni in materia di toponomastica e alla formazione e aggiornamento del dizionario toponomastico trentino stipula accordi ed intese a favore della conservazione del patrimonio, dell’accessibilità e dello sviluppo della cultura
  • valuta le proposte di acquisto in via di prelazione di beni culturali, gli interventi finanziari a favore della ricerca, della conservazione e della valorizzazione del patrimonio culturale e per il miglioramento delle condizioni di accessibilità e fruizione
  • provvede agli adempimenti in materia di circolazione internazionale dei beni culturali in relazione alle competenze provinciali
  • promuove lo studio, la ricerca, la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale attraverso pubblicazioni, convegni, conferenze, eventi espositivi, educazione al patrimonio ed altre iniziative da realizzare direttamente o in collaborazione con il sistema museale trentino, istituzioni universitarie, scolastiche, associazioni culturali e soggetti privati; sviluppa i progetti della Rete dei castelli e del Patrimonio archeologico diffuso, con la partecipazione delle istituzioni preposte e delle realtà locali
  • provvede alle funzioni di tutela, conservazione, studio e valorizzazione attribuite all’Archivio provinciale comprese le funzioni di gestione e conservazione documentale, in relazione sia al documento cartaceo che al documento informatico
  • provvede alla trattazione delle istanze di contributo e di certificazione riguardanti i beni sottoposti a tutela
Torna all'inizio