Concorso pubblico per assunzioni a tempo indeterminato e determinato nella figura professionale di assistente educatore - categoria C

Tutte le informazioni sul concorso

Figura professionale
Oggetto

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di complessivi 60 posti a tempo indeterminato nella figura professionale di assistente educatore – categoria C (di cui 20 riservati ai volontari delle forze armate) e assunzioni a tempo determinato nelle istituzioni scolastiche e negli istituti di formazione professionale della Provincia Autonoma di Trento

Stato concorso
IN ATTO
Delibera/Determinazione di approvazione
Bando/Avviso

Concorso pubblico per assunzioni a tempo indeterminato e determinato nella figura professionale di assistente educatore - categoria C
Pubblicazione del bando di concorso pubblico sul Bollettino Ufficiale n. 46/Concorsi del 16/11/2022 

Inizio presentazione domande
Giovedì, 17 Novembre 2022 ore 10:00
Scadenza presentazione domande
Lunedì, 19 Dicembre 2022 ore 10:00

Faq Concorso

Che titolo di studio serve per partecipare al concorso?

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado

  • maturità magistrale (durata quadriennale e quinquennale)
  • diploma di liceo in scienze sociali
  • diploma di liceo ad indirizzo socio-psico-pedagogico
  • diploma di tecnico dei servizi sociali di durata quinquennale
  • diploma di dirigente di comunità di durata quinquennale
  • altro diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale purchè accompagnato dal possesso del diploma triennale di educatore professionale (conseguito a seguito dei corsi regionali triennali di educatore professionale)
  • diploma di liceo delle scienze umane (indirizzo tradizionale e indirizzo economico – sociale)
  • diploma di istruzione professionale per i servizi socio – sanitari
  • diploma di assistente di comunità infantile

Diploma di laurea triennale/specialistica/magistrale e diploma universitario appartenente ad una delle seguenti classi

  • Lauree triennali/diplomi universitari
  • L39 – lauree in scienze del servizio socialeL19- lauree in scienze dell’educazione e della formazione
  • L 24 – lauree in scienze e tecniche psicologiche L SNT/02 - Scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione
  • classe 6 lauree in scienze del servizio sociale classe 18 – scienze dell’educazione e della formazione
  • classe 34 - lauree in scienze e tecniche psicologiche classe SNT/02 - Scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione
  • diploma universitario in servizio sociale

Lauree magistrali

  • LM 50 – programmazione e gestione dei servizi educativi
  • LM 51 – psicologia
  • LM 55 – scienze cognitive
  • LM 57 – scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua
  • LM 85 – scienze pedagogiche
  • LM 85bis – scienze della formazione primaria
  • LM 87 – servizio sociale e politiche sociali
  • LM 93 - teorie e metodologie dell'e-learning e della media education
  • LM/SNT2 – scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione (educatore professionale socio - sanitario)

Lauree specialistiche

  • LS 49 – scienze sociali
  • LS56 – programma e gestione dei servizi educativi e formativi
  • LS 57 – programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali
  • LS 58 – psicologia
  • LS 63 - scienze cognitive
  • LS 65 - scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua
  • LS 87 - scienze pedagogiche
  • LS SNT/02 - scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione (educatore professionale socio - sanitario)

Lauree vecchio ordinamento

  • DL pedagogia
  • DL psicologia
  • DL scienze della formazione
  • DL scienze dell’educazione
  • DL servizio sociale

Qualifica di educatore professionale indirizzo socio – pedagogico acquisita ai sensi dell’articolo 1 commi 597 e 598 della legge 27 dicembre 2017 n.205

Qualifica di educatore professionale indirizzo socio – sanitario acquisita ai sensi dell’articolo 1 commi 537 e 539 della legge 30 dicembre 2018 n. 145.

Entro quale termine devo aver conseguito i titoli previsti dal bando e/o risultare in possesso dei requisiti richiesti dal bando?

Tutti i requisiti ed i titoli prescritti dal bando devono essere posseduti entro la data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione, cioè il giorno 19 dicembre 2022

Qual è la modalità di presentazione della domanda di partecipazione?

Le domande devono essere compilate e presentate con modalità online tramite la Carta Nazionale dei servizi (CNS) o la tessera sanitaria/carta  provinciale dei servizi (CPS) rilasciata dalla Provincia autonoma di Trento oppure tramite il sistema digitale pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini ed imprese (SPID), o Carta d’identità digitale (CIE) collegandosi al portale  www.vivoscuola.it   nell’area dedicata al concorso e seguendo le istruzioni indicate.

Quali sono i tempi di presentazione della domanda?

Le domande di partecipazione al concorso possono essere presentate dalle ore 10.00 del giorno 17 novembre 2022 alle ore 10.00 del giorno 19 dicembre 2022.

Nella domanda di partecipazione al concorso devo indicare anche i titoli di servizio e cultura?

Sì. Devono essere dichiarati i titoli di servizio e cultura indicati nell’Allegato A del bando. In ogni caso devono essere dichiarati e saranno valutati solo i titoli di servizio e cultura conseguiti entro la data di scadenza della presentazione della domanda di partecipazione al concorso (19 dicembre 2022).

Se ho già inviato la domanda online e mi accorgo di doverla modificare, cosa posso fare?

Fino alla scadenza dei termini di presentazione, la domanda può essere inviata più volte. L'Amministrazione terrà conto dell'ultima domanda arrivata.

Quali sono le fasi per l’invio della domanda on-line?

Una volta compilata la domanda si può salvare in bozza per un suo completamento ed invio successivo; in questo caso va digitato il comando: Salva bozza e chiudi. Per inviare la domanda compilata (o la bozza eventualmente salvata in precedenza) proseguire come di seguito:
- cliccare il comando: Procedi. Di seguito il sistema consente di allegare eventuali file
- da ultimo per completare l’invio (in presenza o meno di allegati) cliccare il comando: Confermo ed accetto quanto sopra riportato. Solo in questo momento la domanda risulta inviata all’Amministrazione.

Come verifico se la domanda è stata correttamente inviata?

Dopo aver cliccato il comando: confermo ed accetto quanto sopra riportato. Si visualizza a video un messaggio di avvenuta acquisizione della domanda nel sistema. Entro massimo 24 ore verrà spedita all’indirizzo e-mail indicato in domanda la ricevuta di ricezione e protocollazione della domanda

Cosa devo fare se non ricevo la e-mail di ricezione della domanda?

Devo tempestivamente contattare il n. verde 800228040. In particolare, se la domanda viene inviata in prossimità della scadenza della raccolta domande si suggerisce di contattare comunque il n. verde qualora la e-mail di conferma non fosse stata tempestivamente recapitata

Si può avere un'utenza SPID anche se si è all'estero?

Si, tramite il servizio gratuito offerto da Sielte. Seguendo le istruzioni che ti indicheranno gli operatori di Sielte potrai completare la registrazione totalmente online tramite un pc, tablet o dispositivo mobile munito di una webcam. Il tempo medio per l’inserimento dei dati online è di circa 10 minuti, mentre per il riconoscimento e rilascio identità è di 5 giorni lavorativi Modulo di adesione raggiungibile all’indirizzo  https://myid.sieltecloud.it/registration/

Posso usare la security card per presentare la domanda di partecipazione al concorso?

NO. L'accesso ai servizi online è consentito tramite SPID oppure tramite la carta provinciale dei servizi o la carta d’identità elettronica, mentre gli strumenti derivati come la Security card e le app OTP Pat non sono più attive per questo procedimento

Dove trovo le informazioni e i chiarimenti per compilare la domanda?

Tutte le informazioni necessarie per la compilare la domanda sono indicate nel documento “guida alla compilazione della domanda online” nell’apposita pagina per la compilazione online della domanda.

Devo produrre e allegare la ricevuta di pagamento della tassa di concorso?

No. Il Servizio competente procederà d’ufficio a controllare la regolarità dei versamenti effettuati.

La tassa di concorso può essere rimborsata?

No, in nessun caso.

Quanti sono i posti messi a concorso?

I posti messi a concorso per le assunzioni a tempo indeterminato sono 60, salva la possibilità dell’Amministrazione di effettuare ulteriori assunzioni a tempo indeterminato per il periodo di durata della graduatoria qualora ve ne sia esigenza.

Come si articola il concorso?

Il concorso si articola nel seguente modo:

  1. eventuale prova preselettiva per esami (la preselezione si svolgerà se si iscriveranno al concorso più di 200 candidati);
  2. prova scritta
  3. prova pratica - attitudinale
  4. prova orale
  5. valutazione dei titoli per la formazione della graduatoria finale.

Come si svolge la preselezione per esami?

Consiste in un test a risposta multipla predeterminata sulle materie indicate nel bando. Il test è composto da 30 quesiti: per ogni risposta corretta è assegnato 1 punto, per ogni risposta errata saranno tolti 0,10 punti, per ogni risposta non data saranno assegnati 0 punti. La prova ha durata d40 minuti.

Chi supera la preselezione?

Superano la preselezione tutti coloro che nella prova hanno conseguito un punteggio di almeno 18/30, che vanno a formare la graduatoria preselettiva.I candidati che presentino lo stesso punteggio saranno graduati sulla base delle preferenze indicate nell’Allegato C del bando, come dichiarate nella domanda di partecipazione.

Chi è ammesso alle prove successive

Sono ammessi alle prove successive i candidati che si collocano nelle prime 200 posizioni della graduatoria preselettiva, nonché i candidati che si trovino pari merito col punteggio del candidato che ha conseguito la 200esima posizione. In ogni caso non potranno essere ammessi candidati con punteggio inferiore ai 18/30

Ho un’invalidità uguale o superiore all’80%, devo sostenere la prova preselettiva?

NO. Si viene ammessi direttamente a sostenere le prove successive.

Se con invalidità uguale o superiore all’80%, non sostengo la prova preselettiva sono comunque inserito nelle graduatorie per il tempo determinato?

NO. I candidati con invalidità uguale o superiore all’80%, per poter essere inseriti nelle graduatorie per le assunzioni a tempo determinato devono partecipare anche alla prova preselettiva. La mancata partecipazione alla preselezione preclude in ogni caso l’eventuale inserimento nella graduatoria preselettiva e nella II fascia delle graduatorie d’istituto.

Chi è ammesso alla prova orale?

Coloro che hanno superato la prove scritta e la prova pratica. Per il superamento di queste prove è richiesto un voto di almeno 18/30 (in ciascuna).

Quali titoli di servizio e cultura sono valutabili?

I titoli di servizio e cultura valutabili sono quelli indicati nell’Allegato A del bando.

Come viene attribuito il punteggio di continuità?

Il punteggio (3 punti) viene attribuito per 3 anni scolastici continuativi prestati come assistente educatore nelle istituzioni scolastiche e formative provinciali della Provincia autonoma di Trento alle dirette dipendenze della Provincia autonoma di Trento (quindi non come dipendente delle cooperative). Non è necessario che i tre anni siano prestati presso la stessa istituzione scolastica o formativa. Il punteggio di continuità può essere cumulato per massimo 3 volte, quindi per un massimo di 9 punti. Per anno scolastico si intende aver prestato almeno 180 giorni di servizio, anche non continuativi, quale assistente educatore all’interno dell’anno scolastico considerato.

Come viene formata la graduatoria finale?

Il punteggio finale della graduatoria di merito è dato dalla somma dei voti conseguiti nella prova scritta, nella prova pratica e nella prova orale e della valutazione dei titoli. I candidati che presentino lo stesso punteggio saranno graduati sulla base delle preferenze indicate nell’Allegato C del bando, come dichiarate nella domanda di partecipazione. La graduatoria finale è composta dai vincitori nel limite dei posti messi a concorso e dai candidati non vincitori.

Come saranno utilizzate la graduatoria finale e la graduatoria preselettiva?

La graduatoria finale sarà utilizzata per le assunzioni a tempo indeterminato dei vincitori riguardo ai posti messi a concorso, ovvero per ulteriori fabbisogni che si dovessero verificare nel periodo di vigenza della graduatoria, anche oltre il contingente dei posti messi a concorso. La graduatoria finale sarà anche utilizzata per le assunzioni a tempo determinato di competenza della Provincia attraverso il Servizio competente. 
La graduatoria preselettiva sarà utilizzata per le assunzioni a tempo determinato di competenza della Provincia, in subordine alla graduatoria finale del concorso. 
Tutte le graduatorie del concorso hanno durata per i tre anni scolastici successivi a quello della rispettiva approvazione.

Come saranno formate ed utilizzate le graduatorie di istituto?

Le graduatorie di istituto sono costituite sulla base delle scelte preferenziali effettuate dai candidati (che potranno indicare nella domanda di partecipazione al concorso 20 istituti) e saranno utilizzate dai dirigenti scolastici per l’assegnazione delle supplenze temporanee.

Vengono formate nel seguente modo: 

  • I fascia: costituita dai candidati inseriti nella graduatoria finale del concorso in riferimento all’istituzione scolastica o formativa scelta;
  • II fascia: costituita dai candidati inseriti nella graduatoria preselettiva in riferimento all’istituzione scolastica o formativa scelta.

I candidati inseriti in una fascia superiore non vengono inseriti nella fascia inferiore.

Esistono bibliografie per le prove del concorso?

NO. Eventuali ulteriori informazioni riguardanti la bibliografia o le specifiche materie su cui si svolgeranno le prove del concorso saranno eventualmente fornite dalla commissione esaminatrice.

Cosa devo fare se non riesco a compilare la domanda?

Per problemi tecnici devo contattare il numero verde 800228040. Per le richieste relative ai requisiti necessari per l’ammissione al concorso o relative alla compilazione della domanda devo consultare le presenti FAQ o chiamare il numero unico 0461 491340.

I servizi come assistente educatore  valutabili sono solo quelli prestati nelle istituzioni scolastiche e formative provinciali?

Sì, ai sensi del bando di concorso vengono valutati solo i periodi di servizio prestati come assistente educatore nelle istituzioni scolastiche e formative provinciali della Provincia autonoma di Trento Non vengono pertanto valutati periodi prestati in colonie estive o in altre attività che non si svolgano a scuola. Inoltre non sono valutati i servizi prestati in nidi dell'infanzia o scuole dell'infanzia, nonché nelle istituzioni scolastiche non provinciali o paritarie.

Torna all'inizio