Lavorare come assistente educatore

Requisiti e procedure per lavorare come assistente educatore nelle istituzioni scolastiche e negli istituti di formazione professionale provinciali

Quali sono i requisiti per accedere a questa figura professionale?

Diploma di istruzione secondaria di secondo in ambiti da specificare all’atto di indizione del bando di concorso con riferimento alla figura professionale. In caso di mancato possesso del diploma richiesto è ritenuto valido un diploma di livello/i superiore/i coerente/i con la natura professionale della figura.

 Quale attività svolge l’assistente educatore?

  • Svolge, in collaborazione con il personale docente, la propria attività educativa ed assistenziale nei confronti degli alunni con bisogni educativi speciali, in tutte le necessità, ai fini di una loro piena inclusione e di un pieno sviluppo delle loro potenzialità di crescita personale, anche attraverso attività in piccoli gruppi.
  • Concorre, collaborando con il personale docente, nella programmazione e nella organizzazione delle attività da svolgere, nonché nella elaborazione e predisposizione di metodologie didattiche inclusive. Collabora alla stesura del Progetto Educativo Individualizzato (PEI) e predispone direttamente il materiale destinato alle attività previste dal Progetto stesso.
  • Collabora con gli organismi preposti ad interventi scolastico-formativi e socio-sanitari, con le famiglie e con gli operatori delle istituzioni interessate.
  • Collabora in attività integrative organizzate dall’istituzione scolastica (attività sportive e laboratori inclusi).
  • Attua vigilanza sugli alunni della scuola durante la mensa nonché in occasione di uscite e viaggi d’istruzione, della loro accoglienza in ingresso e dell’attesa da e per i servizi di trasporto pubblico e scolastico. In periodi di assenza temporanea degli alunni seguiti, presta assistenza ad altri alunni della scuola.
  • Svolge, previo consenso, attività di formazione e aggiornamento ed attività tutoria nei confronti di altro personale, con particolare riguardo al personale neo assunto.
  • Se convocato, partecipa alle riunioni degli organi collegiali dell’istituzione scolastica senza diritto di voto.

Come si può essere assunti nel profilo di assistente educatore

Per lavorare come assistente educatore è necessario:

  • partecipare ad un concorso pubblico (per titoli ed esami  o solo per titoli)
    oppure
  • fare richiesta di inserimento "fuori graduatoria" direttamente alle istituzioni scolastiche.

Per verificare se ci sono procedure concorsuali in atto per questa figura professionale è possibile consultare la sezione concorsi  di questo portale.
Le modalità di partecipazione ai concorsi sono di volta in volta stabilite dai rispettivi BANDI. 

Quando mi aspetto di essere chiamato?

Prima dell'inizio di ogni anno scolastico, l'Ufficio reclutamento e gestione disciplinare personale della scuola provvede direttamente alle assunzioni a tempo indeterminato e determinato (supplenze fino alla fine dell'anno scolastico) dei candidati presenti nelle graduatorie provinciali.
Successivamente alle assunzioni effettuate dall'Ufficio reclutamento  e  qualora fosse necessario coprire ulteriori posti disponibili,  i dirigenti scolastici provvedono direttamente alle assunzioni a tempo determinato dei candidati presenti nelle graduatorie di Istituto.

Presentazione del proprio curriculum direttamente agli istituti, ai fini dell'inserimento "fuori graduatoria"

Oltre alla possibilità di partecipare ai concorsi pubblici secondo le indicazioni sopra descritte, è comunque possibile presentare personalmente domanda  indirizzata agli istituti in cui si vuole lavorare.
In questo caso è opportuno corredare la domanda del proprio curriculum, dei servizi prestati in precedenza anche presso altre amministrazioni e/o realtà lavorative nonché tutta la documentazione che si ritiene utile alla valutazione della propria candidatura da parte del dirigente scolastico.
Le chiamate dagli elenchi "fuori graduatoria" vengono fatte direttamente dai dirigenti scolastici successivamente allo scorrimento delle graduatorie di istituto.
Gli elenchi "fuori graduatoria" vengono predisposti dai dirigenti scolastici tenendo conto dei titoli di cultura e di servizio,  osservando, per la comparazione delle domande ricevute, le disposizioni previste deliberazione della Giunta provinciale n. 550 di data 23 marzo 2012.

 

 

 
Torna all'inizio