Partire bene per andare lontano

La scuola primaria fra tradizione ricerca e innovazione

C'è una solidità storica della scuola primaria che si è posta come colonna portante del percorso di alfabetizzazione dei propri alunni e delle proprie alunne. Ma quali sono le robuste leve su cui opera per aprire le porte della conoscenza ai suoi giovani allievi? Su quali basi poggia il braccio della leva per quel change of mind che genera nelle giovani menti? Su quali punti fa forza la scuola primaria per costruire i percorsi di vita delle giovani generazioni? A queste e ad altre domande intende dare risposta il convegno, rivolto a docenti e operatori del settore. Saranno affrontate in chiave innovativa e propositiva tematiche che spaziano dalla didattica inclusiva e integrata all’insegnamento delle discipline tradizionali, dai nuovi ambienti di apprendimento all’innovazione tecnologica, alla robotica e al coding, dalla condivisione di percorsi di continuità tra scuola dell’infanzia e primaria, all’apprendimento delle lingue straniere, cogliendo i suggerimenti delle neuroscienze nello sviluppo di una nuova didattica per i primi anni di scuola.Il convegno, di scala nazionale, è rivolto a docenti della scuola primaria, insegnanti della scuola dell’infanzia, dirigenti scolastici, studenti universitari e genitori; prevede un momento in plenaria il venerdì dalle 14.45 alle 16.45 e a seguire un’articolazione in seminari paralleli, che proseguiranno anche per tutta la giornata del sabato.

Sarà possibile iscriversi a uno o più interventi in base al proprio interesse; verrà emesso un unico attestato di partecipazione per il totale degli interventi frequentati. L’attività sarà valida ai fini dell’aggiornamento.

Qualora il numero di iscrizioni ai singoli seminari superasse il numero massimo di capienza della sala, l’accesso sarà consentito secondo l’ordine di data e ora di adesione al sistema telematico; gli iscritti “in esubero” verranno invitati a partecipare agli altri interventi in contemporanea in cui risultassero ancora posti liberi.Se le iscrizioni alla plenaria fossero superiori al numero massimo di capienza del teatro Cuminetti, verrà attivato un collegamento audio/video con la Sala Video del Centro Servizi Culturali S. Chiara. 

La registrazione dei partecipanti e il ritiro dei materiali del convegno è prevista nell’atrio del teatro Cuminetti in entrambe le giornate. I partecipanti sono invitati a recarsi presso il teatro Cuminetti prima dell'inizio dei seminari.

Torna all'inizio