Il sistema dei servizi socio educativi per la prima infanzia (0-3 anni)

 Nidi, Tagesmutter e altri servizi per la prima infanzia

Il sistema pubblico trentino garantisce una pluralità di offerte educative per i bambini dai 3 mesi ai 3 anni residenti in Trentino: nidi d’infanzia, nidi familiari-Tagesmutter e altri servizi. I Comuni sono titolari dei servizi di nido d’infanzia, che gestiscono direttamente o con affidamento a soggetti esterni. Per la frequenza le famiglie pagano una tariffa mensile.
I Comuni sostengono il servizio di nido familiare – Tagesmutter con contributi per ridurre i costi orari di frequenza pagati dalle famiglie

Cosa sono

Si tratta di servizi che, con le famiglie, concorrono alla crescita e alla formazione dei bambini nel rispetto dell’identità individuale, culturale e religiosa, assicurando in modo continuativo l’educazione, la cura e la socializzazione nella prospettiva del benessere psico-fisico e dello sviluppo delle potenzialità cognitive, affettive ed etico-sociali dei bambini.

A chi si rivolgono

Si rivolgono ai bambini dai 3 mesi ai 3 anni.

Requisiti

Per accedere ai servizi è necessario che il bambino abbia fatto tutte le vaccinazioni obbligatorie.
Ciò in rispetto della Legge 31 luglio 2017, n. 119 “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione dei farmaci”.

Quali sono i servizi

Il sistema locale di servizi socio-educativi per la prima infanzia per i bambini dai 3 mesi ai 3 anni è composto dai:

  • nidi d’infanzia, presenti in 55 Comuni. Sono collocati in apposite strutture e con personale educativo professionalmente qualificato
  • nidi d’infanzia nei luoghi di lavoro, si trovano in strutture destinate all’infanzia all’interno delle aziende o nelle vicinanze. Attualmente sono attivi i nidi aziendali a Trento presso l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, l’Università degli Studi e l’azienda E-Pharma
  • servizi integrativi al nido quali i “Centri per bambini e genitori” (bambini dai 3 ai 36 mesi) e gli “Spazi gioco” (bambini dai 18 ai 36 mesi). Attualmente sono attivi solo nel Comune di Trento. Possono trovarsi nelle stesse strutture dei nidi, di cui utilizzano spazi e materiali in tempi diversi e in presenza dei genitori o adulti accompagnatori, creando occasioni di socialità e di gioco per i piccoli e momenti di incontro e confronto per gli adulti su temi relativi alla genitorialità
  • nidi familiari - servizio Tagesmutter, presenti in 42 Comuni e organizzati nell’abitazione dell’operatore educativo o in apposite strutture idonee, in cui vengono accolti fino ad un massimo di 5 bambini o fino a 3 se tutti di età inferiore ai 9 mesi

Costi

  • Nido d’infanzia: si paga al Comune una tariffa fissa mensile per il servizio a tempo pieno o part-time e una tariffa variabile in base alle presenze e ai pasti consumati. La tariffa può essere agevolata con indicatore ICEF
  • Nido familiare - servizio Tagesmutter: si paga mensilmente in base alle esigenze familiari al soggetto gestore che fornisce il servizio e che espone una tariffa oraria. Le famiglie possono quindi chiedere al proprio Comune un contributo agevolato su base ICEF per le ore fruite
  • Servizi integrativi: si paga al Comune per le ore richieste

Requisiti, criteri e modalità per la realizzazione e il funzionamento dei servizi

I requisiti strutturali e organizzativi, i criteri e le modalità per la realizzazione e il funzionamento dei servizi del sistema provinciale sono disciplinati da una apposita deliberazione della Giunta provinciale, la n. 1891 del 1°agosto 2003, da ultimo modificata con la deliberazione n. 1659 del 29 settembre 2014.
Tali disposizioni si possono reperire da pagina 18 del testo "Ordinamento dei servizi per la prima infanzia (0-3 anni)" - normativa di settore.

Torna all'inizio